Condò: “Le assenze Inter danno pressione al Milan, la sfida tra esterni…”

Articolo di
17 Ottobre 2020, 17:49
Paolo Condò Paolo Condò
Condividi questo articolo

Paolo Condò, ospite negli studi di “Sky Sport”, ha analizzato i principali temi del derby Inter-Milan, in campo tra pochi minuti al Giuseppe Meazza

LE ASSENZE DELL’INTER – Condò sostiene che le assenze dell’Inter possano mettere pressione al Milan: «Questa è la situazione in cui puoi apprezzare una rosa profonda. Ci sono 6 assenti nell’Inter, ma se guardi i titolari e l’inizio della panchina è comunque una squadra molto forte. Il Covid potrebbe dare pressione al Milan che qualche settimana fa si trovava nella situazione ideale. Aveva fatto tre vittorie su tre, aveva fatto tutto quello che doveva fare e poteva andare al derby con serenità. Questa epidemia, questi assenti nell’Inter, dicono al Milan che si può giocare la partita, che ha un vantaggio e in questo c’è una pressione psicologica».

HAKIMI ED HERNANDEZ – Sarà la sfida anche tra Hernandez e Hakimi: «Hernandez è stata una svista del Real Madrid. Non si può concedere questa possibilità al Milan di prendersi un giocatore di questo livello a 25 milioni e il Milan ne gode. Hakimi non poteva essere una svista, nel Borussia hai visto la sua forza. E’ stato pagato di più, ma in questo momento, se fossero rimasti al Real Madrid, sarebbero stati i titolari per i prossimi 10 anni. Meno male per il calcio milanese che il Real Madrid ha deciso di cederli».



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE