Mondo Inter

Condò: «Errori gravi degli attaccanti dell’Inter. Pari che sa di vulnus»

Paolo Condò, ospite nel post partita di Shakhtar Donetsk-Inter, ha commentato il pareggio dei nerazzurri in casa della formazione ucraina allenata da Roberto De Zerbi

ERRORICondò nel post di Shakhtar Donetsk-Inter: «Prima della partita avevamo chiesta una vittoria, alla fine questo pareggio non gioca male nei confronti dell’Inter. L’allontana dalla testa del gruppo, sono convinto che il Real Madrid vinca questa sera contro lo Sheriff Tiraspol. C’è questo pareggio in casa dello Shakhtar Donetsk che avvicina l’Inter alla qualificazione. Ha avuto molte occasioni in una gara controllata più dagli ucraini. La Beneamata che ha fatto 20 gol in campionato ma è ancora a secco in Europa nonostante le tante occasioni. Hanno sbagliato gli attaccanti, è grave. Edin Dzeko ha messo alto da pochi passi, Lautaro Martinez poteva approfittare di un errore di Pyatov. I nerazzurri hanno preso poi una traversa nel primo tempo».

VULNUSCondò sul girone e ancora sugli ucraini: «La Champions League sgocciola via rapidamente, questo pareggio è un vulnus alla classifica. La vittoria dello Sheriff Tiraspol imbastardisce la lettura di questo girone. L’Inter aveva lo Shakhtar Donetsk come punto di riferimento. Se i nerazzurri riusciranno a fare sei punti contro i moldavi avranno tre punti in più degli ucraini ma c’è da vedere. Sono stati due tempi simili, lo Shakhtar è come uno di quei temporali che non scoppiano mai. Come palle-gol serie, c’è stato il salvataggio di Skriniar su Pedrinho. Al di quello ci sono stati tiri fuori bersaglio».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button