Mondo Inter

Condò: “Conte è da lavori in corso, l’Inter getta basi importanti”

Paolo Condò, intervenuto oggi in collegamento ai microfoni di “Tutti Convocati” e ha parlato della giornata di campionato disputata ieri concentrandosi anche sull’Inter

LAVORO IN CORSO ALL’INTER – Condò parla dell’Inter come di un cantiere ancora aperto: «Ieri sera l’Inter comunque ha vinto, quindi è rimasta attaccata al vagone. Non credo possa lottare per lo scudetto, ma può concludere il campionato in una maniera molto più degna rispetto agli spareggi all’ultima partita delle stagioni precedenti. Ovviamente non si cambia Conte, sarà l’allenatore anche del prossimo anno perché è un lavoro appena avviato, poi potrai giudicare se potrai essere soddisfatto o meno. Secondo me il concetto base è considerare il suo un lavoro in corso che forse non ha dato in questa stagione tutti i frutti che ci si aspettava, ma è comunque una posa di pietre importanti per il futuro».

HAKIMI E GLI ALTRI – Condò parla di Hakimi e degli altri colpi in arrivo in Serie A: «Hakimi è un signor giocatore. Se lo unisci a de Ligt, Eriksen che io non mi rassegno all’Eriksen di ieri sera e penso che sfonderà, Arthur, ti segnala che il campionato italiano nelle sue corazzate sta tornando appetibile. Questo tipo di giocatori ci schifavano fino a qualche anno fa. Sicuramente l’incentivo fiscale qualche cosa fa, ma tra Juventus e Inter evidentemente abbiamo nuovamente un po’ di fascino».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.