Commisso: “Snellire tutto, più poteri a Del Pino. Serve ripartire presto”

Articolo di
20 Aprile 2020, 09:49
Rocco Commisso
Condividi questo articolo

Ivan Zazzaroni sulle pagine del “Corriere dello Sport” ha intervistato Rocco Commisso, che ha parlato della ripresa della Serie A.

SNELLIRE LA BUROCRAZIA – L’eccessiva burocrazia è la rovina dell’Italia. Ma anche del calcio. Troppi passaggi. Oggi ci sono la Lega, Gravina, Malagò, Spadafora e Conte. Se voglio fare uno stadio e lo voglio costruire perché è la base per il rilancio e la stabilità sportiva e finanziaria di un club, incontro la burocrazia regionale, quella dello stato, le varie sovrintendenze. Bisognerebbe dare più potere a Del Pino, io non sono ancora andato a una riunione, ma appena sarà possibile mi troveranno fuori dalla porta”.

RIPARTENZA NECESSARIA – “Io non ho mai detto no alla ripartenza. Il calcio e l’Italia devono ripartire, non possono restare fermi ancora a lungo. Il paese sta andando incontro a una forte recessione. La mia unica pregiudiziale era il timore che si potesse compromettere la stagione 2020-2021. le cose sono cambaite. Fondamentale è la salute. Io ho due mani e si possono fare tante cose con due mani: con la destra la salute, con la sinistra il calcio. La situazione generale comunque è molto grave. Ma col virus dovremo convivere a lungo. Bisogna ricominciare assumendosi qualche rischio”.

Fonte: Ivan Zazzaroni – Il Corriere dello Sport


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE