Mondo Inter

Colonnese: «Così non va dietro! Si dice che l’Inter ha fatto un buon mercato ma…»

Colonnese critica l’atteggiamento difensivo della nuova Inter, che sta concedendo troppo rispetto alla passata stagione. L’ex difensore nerazzurro, intervenuto come ospite a “Tutti Convocati” sulle frequenze di Radio 24, chiede di non paragonare questa squadra a quella campione d’Italia, avendo perso tre stelle in grado di fare la differenza

DIFESA SOTTOTONO – La prima osservazione di Francesco “Ciccio” Colonnese dopo Lazio-Inter è sugli errori difensivi: «In Italia facciamo troppe polemiche sulla palla che deve essere buttata fuori. Il calcio va giocato. Quell’azione andava giocata, l’arbitro non l’ha sospesa e l’Inter ha preso gol per un suo errore. Lì Milan Skriniar doveva stare attento sul lancio per Ciro Immobile, uno contro uno, doveva marcarlo anziché farsi puntare. L’Inter ha perso la testa in maniera incredibile. Fino al 60′ stava giocando bene, anche la Lazio, ma era in vantaggio e non stava soffrendo. Anche il rigore di Alessandro Bastoni, casuale ma un po’ ingenuo, è un errore. Dopo il 2-1 l’Inter ha perso la testa incredibilmente, non puoi reagire in quel modo! Poteva pareggiare nel finale. L’atteggiamento non è giusto difensivamente. L’Inter ha cambiato modo di giocare quest’anno, è più propositiva ma prende troppi gol per errori individuali. Anche nel terzo gol di Sergej Milinkovic-Savic c’è un errore. Sbaglia Stefan de Vrij e pure Skriniar. Sono errori enormi da giocatori mostruosi. Una squadra che vuole lottare per vincere lo scudetto non può farli. L’Inter deve correggere questo atteggiamento».

Il mercato estivo dell’Inter secondo Colonnese

SQUADRE DIVERSE – Ciccio Colonnese frena subito i tentativi di comparare l’attuale squadra di Simone Inzaghi a quella campione d’Italia con Antonio Conte: «Calma, non si possono fare paragoni! Questa è un’Inter diversa. I tre giocatori andati via erano forti, intendo Achraf Hakimi, Christian Eriksen (rimasto ma al momento non utilizzabile per i noti motivi, ndr) e Romelu Lukaku. In Italia diciamo che l’Inter ha fatto un ottimo mercato in estate, ma non si può giudicare così. L’Inter l’anno scorso era molto più forte individualmente. Non possiamo paragonare Denzel Dumfries, Hakan Calhanoglu ed Edin Dzeko agli altri tre, senza offesa per nessuno! Questa è un’altra Inter, quindi calma… Se c’è onesta di giudizio, queste batoste ci possono stare. Ma bisogna migliorare subito, perché questa Inter difensivamente non può concedere così tanto». Questa la chiosa di Colonnese, che ribadisce il problema difensivo di questa stagione.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button