Colantuono: “Serie A, bisogna riprendere! Condizione? Le prime partite…”

Articolo di
26 Maggio 2020, 19:25
Condividi questo articolo

L’allenatore Stefano Colantuono è intervenuto a “Tutto Mercato Web Radio”. Nel corso del suo intervento si è parlato della possibile ripresa della Serie A e di tutti i possibili fattori

RIPRESA – Stefano Colantuono, intervenuto durante “Campo Aperto”, ha parlato dell’importanza di ricominciare la Serie A: «Bisogna riprendere, pur con tutte le anomalie del caso visto che senza tifosi diventa uno sport. I campionati devono finire e le classifiche devono essere decise dal campo, non da cristallizzazioni o ricorsi, che scaturirebbero qualora si decidesse a tavolino. Eravamo abituati a fermarci un mese, non tre, ma almeno avremo dei responsi che arrivano dal campo».

ALLENAMENTI – Colantuono ha poi parlato della condizione fisica dei giocatori: «Non ci sono precedenti né riferimenti e non sai come comportarti di fronte ad uno stop così lungo. I giocatori poi durante l’estate seguono certi programmi, e li ritrovi messi abbastanza bene, anche perché sanno che altrimenti farebbero grande fatica nella prima settimana di ritiro, dove il lavoro è più duro. Il rischio infortuni ci può stare, bisogna agire con cautela. Ci sono grandi punti interrogativi. Ci sarà una sorta di apprendistato, di rodaggio: è come quando all’inizio di ogni stagione si vedono le prime partite di Coppa Italia, dove le squadre cercano la condizione e di ritrovare il ritmo. Qualche settimana per tornare a pieno regime serve, e penso che si possa assistere a qualcosa di simile, anche se è difficile fare previsioni perché non abbiamo riscontri».

PORTE CHIUSE – Colantuono ha chiuso parlando della componente psicologica: «Per chi gioca, senza tifosi, diventa tutto quanto asettico. Si sentono voci, anche se quando comincia la partita devi pensare a quello che succede in campo, alle disposizioni da seguire: magari riesci a mettere da parte la cosa. Parliamo sempre di un calcio strano, diverso, di non-calcio, anche se penso che i giocatori possano trovare la concentrazione, specie in quelle sfide in cui c’è in palio qualcosa».




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.