Chivu: “Roma-Inter ha fatto bene al calcio italiano, Spalletti cura i dettagli”

Articolo di
1 dicembre 2018, 14:47
Cristian Chivu

Il qualità di doppio ex Christian Chivu, attuale allenatore dell’Inter Under 14, è stato intervistato dal canale Youtube della Serie A per parlare proprio del posticipo di domani sera dell’Olimpico tra la Roma e i nerazzurri.

RIVALITÀ IMPORTANTE – «Questa rivalità è cresciuta a causa della mancanza della Juve e di un Milan così così e quindi Roma-Inter è diventata proprio una sfida importante a livello non solo nazionale perché una partita guardata da tutto il mondo. Questa rivalità ha fatto bene al calcio italiano facendo crescere entrambe le squadre e non solo. La sconfitta all’Olimpico nell’anno del Triplete? Io sono entrato nel secondo tempo e mi ricordo bene perché ho avuto questo problema con cui ho vissuto quasi per un anno: ogni volta colpivo di tessa mi paralizzava la parte sinistra del corpo. Successe per la prima volta con un cross teso di Vucinic se non sbaglio, colpì di testa e sentì una paralisi in tutta la parte sinistra del corpo che mi spaventò. Mentre si giocava stavo al telefono col neurochirurgo che mi spiegava che era tutto a posto. Spalletti? Da lui ho imparato a curare i dettagli perché è un allenatore che fa questo, è un allenatore pignolo che non lascia mai nulla al caso. Di Francesco? Eusebio per me è una sorpresa perché all’inizio non voleva fare l’allenatore. Di lui mi piace la tranquillità con la quale affronta le situazioni e le difficoltà che la Roma e Roma in particolare ti offre e devi gestire e lui lo fa veramente con calma prendendo le decisioni giuste. L’Under 14 dell’Inter? Sono dei ragazzi che sognano di arrivare lontano, di fare i calciatori quando cresceranno e noi dobbiamo trasmettere loro quello che vuol dire arrivare lì e fare carriera. Si deve lavorare e devi avere l’atteggiamento giusto, devi abituarti a fare dei sacrifici. Io sogno di farmi capire dai miei ragazzi perché la cosa fondamentale è riuscire a farti capire e adesso secondo me nel mio piccolo ci sono riuscito e questo mi permette di sognare più in grande».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE