Cesari: “Rigore Slavia Praga-Inter? Episodio nuovo. Con la SPAL…”

Articolo di
2 Dicembre 2019, 00:36
Condividi questo articolo

L’ex arbitro Cesari, in collegamento per “Tiki Taka – Il calcio è il nostro gioco” su Canale 5, si è espresso sulle ultime due partite dell’Inter, a livello di moviola. Queste le sue analisi in relazione alla partita di mercoledì con lo Slavia Praga e quella di questo pomeriggio con la SPAL.

IN COPPAGraziano Cesari torna sul caso di Slavia Praga-Inter, col gol di Romelu Lukaku invalidato: «Caso assolutamente limite, assolutamente nuovo per la Champions League. Una squadra che segna una rete se la vede annullata, il pallone si trasporta nell’altra area di rigore e si concede un calcio di rigore. C’è un fallo di Stefan de Vrij su Peter Olayinka, il VAR continua a seguire l’azione con lo scambio ripetuto fra il portiere e un giocatore dello Slavia Praga. L’assistente VAR va a rivedere l’episodio, e non c’è un tempo di prescrizione. Quando decide di intervenire dev’essere sicuro, perché la decisione è importante. Szymon Marciniak richiamato va al monitor, annulla la rete e concede il calcio di rigore».

QUESTO POMERIGGIO – Cesari poi passa alla moviola di Inter-SPAL: «Solo un episodio, che avviene al minuto numero trentasette. L’Inter protesta ma molto debolmente, su un cross il pallone di Lautaro Martinez schizza sul braccio di Nenad Tomovic. Non è attaccato al corpo, non va sopra la spalla: è una zona grigia, dove l’interpretazione dell’arbitro è decisiva. È congruo al movimento, perché sennò andava sul petto, quindi condivido la decisione dell’arbitro».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE