Mondo Inter

Cesari: «Gol Jovic? Da annullare come Dzeko! Spiego il rigore Inter»

Tanto lavoro per Cesari a livello di moviola su Fiorentina-Inter. L’ex arbitro, in un lungo intervento su Italia 1 per Pressing Serie A, valuta il rigore e sostiene che sia il 3-3 di Jovic sia il 3-4 di Mkhitaryan (con contatto Dzeko-Milenkovic) erano da annullare.

LA DISTINZIONE – Graziano Cesari distingue il rigore dato in Fiorentina-Inter e quello revocato in Roma-Napoli: «Non si possono assolutamente paragonare i due episodi. Il rigore di Pietro Terracciano su Lautaro Martinez è una situazione diversa. Sul contatto Paolo Valeri indica immediatamente il calcio di rigore, poi alza il braccio perché l’assistente segnala un fuorigioco. C’è? No, mai, perché il piede di Sofyan Amrabat tiene in gioco Lautaro Martinez. In questa situazione Terracciano tenta sì la parata ma sfiora il pallone, non imprime una deviazione significativa. Cosa significa sfiorare? Che Lautaro Martinez poteva intervenire successivamente e rientrare in possesso. C’è una differenza proprio significativa: giocare il pallone è quello di Rui Patricio, quello di Terracciano è toccare il pallone».

DA ROSSO – Cesari trova un primo errore dell’arbitro Valeri in Fiorentina-Inter: «Al 30′, sul risultato di 0-2, attenzione a quello che succede in area di rigore. Su un pallone si avventa Giacomo Bonaventura, rimane e a terra e protesta nei confronti di Valeri. La decisione non può che essere calcio di rigore, inevitabile e lampante. La palla è ancora sul terreno di gioco, Valeri guarda al monitor e dà calcio di rigore. A mio avviso manca un provvedimento disciplinare: l’intervento è scomposto, i tacchetti di Federico Dimarco vanno sul ginocchio di Bonaventura. Questi interventi, di solito, vanno sanzionati col cartellino rosso. Come mai VAR e AVAR non hanno avvisato l’arbitro che manca un provvedimento disciplinare? Se lo sono dimenticati? Chiedo: Gianluca Rocchi, ci fai sentire il colloquio tra il VAR e Valeri? Questa è la migliore spiegazione che possiamo avere».

DOVEVA FINIRE 2-3 – Cesari condanna Valeri per la gestione del finale: «Il terzo gol della Fiorentina e il quarto gol dell’Inter secondo me meritano attenzione. Il gol di Luka Jovic arriva un calcio d’angolo, in area di rigore solito traffico e poi la mezza rovesciata dell’attaccante della Fiorentina. Ci sono due giocatori che si cercano, con un movimento del braccio destro di Jovic che abbassa Stefan de Vrij. Io dubito che qui abbia visto qualcosa Valeri: Jovic lo fa girare, fa perno, e de Vrij perde l’equilibrio. Secondo me era un gol da annullare».

L’ULTIMO ERRORE – Cesari mantiene la sua linea anche per il 3-4: «Da annullare anche questo. Cerca l’anticipo Nikola Milenkovic, il direttore di gara fa cenno di proseguire e poi fa gol Henrikh Mkhitaryan. Edin Dzeko trattiene la maglia di Milenkovic, allarga il braccio e lo spinge: in elevazione è sempre fallo! Quando sei in aria è molto più facile spostarti».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

Abbiamo notato che sta usando un AdBlocker. INTER-NEWS.IT sostiene spese ingenti di personale, infrastrutture tecnologiche e altro e disabilitando la pubblicità ci impedisci di guadagnare il necessario per continuare a tenerti aggiornato con le notizie sull\'Inter. Per favore inserisici il nostro sito nella tua lista di esclusione del tuo AdBlocker.

Grazie.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock