Cataliotti (procuratore): “Minori ingaggi? Noi danneggiati perché…”

Articolo di
19 Marzo 2020, 11:50
Condividi questo articolo

Intervenuto sulle frequenze di “Radio Sportiva”, Jean-Christophe Cataliotti, procuratore e avvocato, ha parlato dello stop al campionato di Serie A

SCENARIO – Queste le parole di Jean-Christophe Cataliotti, procuratore e avvocato, sullo stop al campionato di Serie A: «Lo scenario è complesso e oggi è difficile fare delle previsioni, perché dobbiamo capire quale sarà l’intervento del governo dopo il 3 aprile. Lo sport dovrà seguire i dettami del governo e se si andrà molto avanti nella stagione, gli ingaggi dei calciatori potrebbero essere ridotti del 20/30%. Bisogna però mettere sul tavolo gli interessi delle parti, compresa quelle dei calciatori».

CALCIOMERCATO – Cataliotti sul mercato: «Anche le stesse trattative stanno subendo un trauma, siamo tutti bloccati nelle nostre case e diventa difficile parlare di calciomercato. Da procuratore dico che siamo danneggiati perché anche noi si percepisce la provvigione sugli ingaggi dei calciatori e subiamo un danno. Ma sono favorevole ad una riduzione perché tutti quanti dobbiamo fare dei sacrifici, che in questo momento sono inevitabili. Se la stagione si sposterà in avanti, faccio fatica a pensare che il calciomercato possa iniziare a campionato ancora in corso. Non faccio nomi, ma alcuni assistiti di miei colleghi vorrebbero scappare dall’Italia».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE