Castellacci: “Ripresa calcio? Lontani dallo spiraglio, molti problemi”

Articolo di
15 Aprile 2020, 14:01
Enrico Castellacci
Condividi questo articolo

Enrico Castellacci, ex responsabile medico della Nazionale italiana e attuale presidente dell’Associazione Medici Sportivi italiani, ha parlato a “Sport Mediaset” delle possibilità di riprendere i campionati di calcio con l’emergenza Coronavirus ancora in atto

SPIRAGLIO LONTANO – Secondo Castellacci lo spiraglio è ancora lontano: «In questo momento si è lontani dallo spiraglio, vedo poche squadre con centri sportivi con stanze singole per tutti i giocatori e lo staff, tutti hanno le possibilità? Siamo sicuri che in ogni stadio ci siano tanti spogliatoi per far cambiare gli atleti in maniera settoriale? In Serie C si trova a malapena un medico per andare in panchina e spesso lo fa gratis, per passione, e deve badare anche alla sua professione. Riuscirà ad essere 24 ore su 24 nei ritiri per sanificazioni e tamponi? In caso di un giocatore positivo poi bisognerebbe fare un controllo a tappeto, sarebbe una reazione a catena devastante. Il Covid-19 può avere conseguenze anche su polmoni, cuore e cervello, mai e poi mai un medico del calcio potrebbe dare l’idoneità fino a quando non si è reso perfettamente conto che i polmoni o qualsiasi altro organo non sono stati menomati dal virus, andranno fatti test molto accurati e sofisticati».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE