Cassano: “Spalletti un genio. Inter normale, le manca qualcosa”

Articolo di
14 gennaio 2018, 15:11
Antonio Cassano

Nel corso di una lunga intervista concessa al Corriere dello Sport Antonio Cassano ha elogiato il lavoro di Luciano Spalletti, capace di riportare l’Inter ai vertici nonostante una rosa dal suo punto di vista normale.

CUORE INTER – «Stramaccioni? Non ho nessun tipo di problema con lui. Se ci sarà l’occasione di fare due chiacchiere e di darsi una pacca sulle spalle, volentieri. Insigne meglio di Coutinho? Voglio tanto bene a Lorenzo e ho cresciuto Coutinho all’Inter, ma con questi prezzi il calcio è andato fuori giri. Se Coutinho, che non è un campione, è stato pagato 160 milioni, Messi deve costarne 600 e Cristiano Ronaldo 400. Lorenzo? Almeno 100-110 milioni li vale tutti. Spalletti? Quando lui è arrivato dall’Udinese io ero già fuori rosa perché non rinnovavo il contratto ed è stato bravo a farmi giocare 3-4 partite prima che andassi al Real Madrid. Come tecnico è un genio e mi sarebbe piaciuto essere allenato da lui. Il suo lavoro all’Inter? Fantastico perché ha una squadra normale. Fino a un mese fa pensavo che l’Inter avrebbe vinto lo scudetto e invece le manca più di qualcosa per lottare per il titolo. Dispiaciuto per come è finita con l’Inter? Molto perché è la squadra del mio cuore, quella che amo. Arrivò un allenatore che aveva le sue idee e io con Mazzarri avevo avuto problemi alla Samp… Fu lui a porre il veto alla mia permanenza, ma la vita va avanti».







ALTRE NOTIZIE