Mondo Inter

Cassano: “Spalletti? Persona che ha le palle! Inter molto meglio del Milan”

Antonio Cassano è in collegamento da Roma per “Tiki Taka – Il calcio è il nostro gioco” su Canale 5 e, ovviamente, non le ha mandate a dire dopo il derby Milan-Inter. Queste le sue parole, con una lunga difesa di Luciano Spalletti che ha avuto come allenatore ai tempi della Roma.

DERBY VINTO BENEAntonio Cassano è contento per la vittoria nel derby: «Queste partite qua sono molto particolari: anche se sei in grande difficoltà puoi sempre venirne a capo perché si preparano da solo. Sono grandi partite che lo stimolo è talmente alto che ti viene facile preparare questo tipo di partite: l’Inter secondo me è più forte del Milan nei singoli e l’ha dimostrato anche stasera. La lite fra Franck Kessié e Lucas Biglia è rientrata? Sì, dopo dieci minuti-un quarto d’ora si entra nello spogliatoio, si fa un po’ a cazzotti e poi è finita là. Cazzotti metaforici? Qualche volta metaforici e qualche volta reali, però poi finisce».

IN DIFESA – Cassano poi si lancia contro i critici dell’allenatore: «L’Inter secondo me è molto più forte del Milan, l’unico problema grande è che io leggevo in questi giorni che stanno mettendo in croce Luciano Spalletti. Per quale motivo, spiegatemi? È terzo, lo stanno massacrando per quale motivo? Che allenatore meglio di Spalletti potrebbe arrivare all’Inter? Visto che tutti quanti dicono che va via. L’altro giorno ha giocato con i ragazzini, aveva un girone di ferro con il Tottenham e il Barcellona, cosa doveva fare? L’allenatore è top Spalletti, bisogna capire che per questa squadra è il migliore che ci può essere. Spalletti è una persona onesta, leale e diretta: se ti deve dire qualcosa non te lo manda a dire, delle volte ti può anche attaccare al muro. Questa è la realtà dei fatti: è una persona troppo perbene, è una persona che ha le palle sotto. A me piace molto Spalletti, quando dicono che deve cambiare progetto io non sono d’accordo, perché Spalletti sta facendo un grande lavoro all’Inter. OK, è andato fuori con i ragazzini l’altro giorno con l’Eintracht Francoforte, è andato fuori in Champions League col Tottenham che da cinque-sei anni è al top in Italia e con il Barcellona. Cosa dovrebbe fare? La squadra è buona, non al livello del Tottenham e del Barcellona».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh