Mondo Inter

Cassano: “Ripresa, ci si può far male! 5 sostituzioni, si fa come a calcetto?”

Intervistato ai microfoni della trasmissione radiofonica “Deejay Football Club”; Antonio Cassano, ex attaccante dell’Inter, ha parlato Della ripresa del campionato

RIPRESA CAMPIONATO – Queste le parole di Antonio Cassano, ex attaccante dell’Inter, sulle difficoltà a riprendere il campionato. «Mai nel calcio si è stati due mesi e mezzo fermi. A fine maggio sono 23 giorni. I giocatori rischiano di farsi male con una preparazione cortissima, con tante partite da fare. Per me è una roba impossibile. Non si può minimamente giocare, ma per la salute fisica innanzitutto».

5 SOSTITUZIONI – Cassano sull’ipotesi cinque sostituzioni a partita. «Se la Juventus fa cinque sostituzioni, il giocatore più forte che hanno è Cristiano Ronaldo. Come fai a sostituirlo? Oppure altri giocatori importanti, come fai a fare cinque sostituzioni? Un’ora minima la devi fare. Non è che dopo 20 minuti facciamo come a calcetto. Che cosa cambia con cinque sostituzioni? Prima di tutto ci sono determinate squadre che hanno giocatori grandi e grossi che per entrare in forma ci vogliono 2-3 partite. Poi la cosa più grave è per l’anno prossimo. Devono cominciare il ritiro per poi ci ricominciare la stagione e l’Europeo. L’Inghilterra vorrebbe riprendere una settimana dopo la conclusione di questo campionato? Lì è diverso perché sono abituati da 40-50 anni a giocare ogni 3 giorni, a Natale, a Capodanno. Per noi è una situazione molto complicata».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.