Mondo Inter

Cassano: «Eriksen? In Italia non avrà mai l’idoneità. Forse all’estero»

Caso Eriksen, Antonio Cassano è intervenuto a “Bobo TV” e ha raccontato la sua esperienza. Il talento di Bari Vecchia è stato operato al cuore nel 2011 per un difetto cardiaco congenito.

IDONEITÀ – In serata a Christian Eriksen è stato impiantato un defibrillatore sottocutaneo e tiene banco la questione sull’idoneità sportiva per il suo futuro nel mondo del calcio (vedi articolo). L’ex giocatore dell’Inter Antonio Cassano ha detto la sua sulla vicenda: «Io mi sono dovuto operare per un problema al cuore. Il fatto è che in Italia non ti danno l’idoneità. Bisogna capire se potrà giocare in altre nazioni, come può essere eventualmente l’Inghilterra. Lì c’è il precedente di Nwankwo Kanu che è stato fatto giocare. Bisogna però vedere chi si prende la responsabilità, se un dottore o se lui stesso, e quali sono i rischi. È complicato. Ma ora la cosa fondamentale è che possa vivere tranquillamente e tornare dalla sua famiglia. Noi siamo felici di questo».

BASTONI – Poi Cassano ha fatto una piccola analisi sull’eventuale sostituto di Giorgio Chiellini in Nazionale: «Alessandro Bastoni è un ragazzo che ha fatto una buona stagione. Però sulla carta Francesco Acerbi è quello che deve sostituire Chiellini. Come personalità e come status. Bastoni ha giocato in un modo diverso da quello che vuole fare l’Italia. Avrà tempo per crescere. Giusto far giocare Acerbi».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button