Carmignani: “Parma, Gervinho arma in più. Inter male se non alza il ritmo”

Articolo di
4 settembre 2018, 14:13
Pietro Carmignani

Nella sua rubrica per Sport Parma Gedeone Carmignani ha analizzato la prestazione dei gialloblù di sabato contro la Juventus e quella dell’Inter che alla ripresa del campionato affronterà proprio i ducali a San Siro.

PERICOLO PARMA – La prestazione del Tardini potrebbe essere replicata la settimana prossima contro l’Inter proponendo un pressing alto per mettere in difficoltà i difensori avversari: «Il Parma ha fatto una buona partita, anche a livello tattico, ha pressato alto, i difensori della Juve non riuscivano a far circolare palla con tranquillità». Anche dopo il pareggio il Parma non si è chiuso in difesa provando a vincere la partita: «La squadra di D’Aversa ha creato diverse occasioni, anche dopo il meritato pareggio. Era l’unica tattica possibile per giocare contro una squadra del livello della Juventus. Devi rischiare qualcosa altrimenti rischi di perdere male. E’ una sconfitta che paradossalmente dà fiducia. Il merito del Parma, sabato sera, è stato quello di rimanere in partita fino alla fine. Anche se nella ripresa ha lasciato il palleggio agli avversari. Comunque, giocare contro la Juve è “facile” a livello tattico, le partite difficili sono quelle contro le dirette concorrenti». La principale fonte di pericoli per i nerazzurri rischia di essere Gervinho, sopratutto se nei prossimi giorni dovesse crescere ulteriormente dal punto di vista della condizione fisica: «Se crescerà sarà determinante, contro la Juve è stato il migliore in campo. Ma anche Stulac sta crescendo e sono convinto che farà un buon campionato». Di contro la squadra di Luciano Spalletti è reduce dalla partita di Bologna nella quale, dopo un primo tempo non particolarmente esaltante, è riuscita a portare a casa i tre punti crescendo nella ripresa: «Nel primo tempo faceva perfino fatica ad avvicinarsi all’area di rigore del Bologna. Mancava Icardi, è vero, ma non è un a giustificazione sufficiente. Nella ripresa ha alzato i ritmi ed è arrivato il primo gol di Nainggolan».







ALTRE NOTIZIE