Caressa: “Stupidaggine clamorosa di Sarri. Basta omertà!”

Articolo di
20 gennaio 2016, 14:31
Fabio Caressa

Anche il direttore di Sky Sport Fabio Caressa ha voluto dire la sua per quanto riguarda la questione degli insulti di Maurizio Sarri. Il noto commentatore ha attaccato il tecnico sostenendo che il nostro calcio debba andare avanti e non continuare con questa omertà.

STUPIDAGGINE CLAMOROSA – «Mi dispiace molto. Ho pensato alla dura notte che ha passato Sarri. Noi che lavoriamo con le parole lo sappiamo che a volte ti capita di perdere il controllo di quello che dici. Inizialmente Sarri ha provato a giustificarsi ma poi, con il passare delle ore, un uomo intelligente come lui avrà capito la stupidaggine clamorosa che ha commesso e se ne sarà molto dispiaciuto. Sono quei momenti in cui vorresti tornare indietro nel tempo e tagliarti la lingua».

BASTA CON QUESTA OMERTÀ – «Quello che puoi fare in questi momenti è chiedere scusa ma non mi sembra che lo abbia fatto in maniera adeguata perché non è più accettabile nel 2016 dire che queste cose in campo possono succedere e devono rimanere lì. Lui, che chiamano il maestro, è un portatore di educazione come tutti quelli che scendono sul campo perché le immagini fanno il giro del mondo».

IL CALCIO È CAMBIATO – «Come diceva Bergomi, prima i calciatori potevano colpire gli avversari senza essere visti ma adesso questo non può più succedere per fortuna e questa omertà non ha più senso. Questo è un retaggio che Sarri si porta avanti per la sua scarsa esperienza a questi livelli avendo giocato in campi che permettevano queste cose».

SALTO INDIETRO – «Adesso vedrete che ci saranno degli striscioni contro Mancini delle tifoserie più becere e si farà un salto indietro di vent’anni. Così come non è giusto che si metta questa storia insieme alle dichiarazioni di Mancini riguardo il litigio Mihajlovic-Vieira di quindici anni fa. Mancini viene dall’Inghilterra che è molto avanti a noi e da cui lui può avere imparato tanto».

PAGHERÀ PESANTEMENTE – «Poi va bene, Sarri non ha ucciso nessuno e non deve essere trattato come un assassino però ha commesso un gravissimo errore culturale che pagherà pesantemente. Non tanto dal punto di vista delle sanzioni ma da come vedrà visto d’ora in poi. È stato un caso di autolesionismo che non aiuterà neanche il Napoli nella corsa Scudetto».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE