Mondo Inter

Capuano: “Udinese-Inter, per la prima volta novità Conte. Eriksen…”

In Udinese-Inter i nerazzurri sono tornati a vincere in campionato, cosa che non accadeva dal 6 gennaio. Il giornalista Giovanni Capuano, ospite di “Sportitalia Mercato”, ha trovato una chiave per Conte dal successo della Dacia Arena. Da parte sua anche un giudizio sull’inserimento di Eriksen.

IN RIPRESAGiovanni Capuano vede la luce in fondo al tunnel: «L’Inter non attraversa un grande momento. Ha fatto fatica per sessanta minuti, però sono andato a rivedermi il tabellino di Fiorentina-Inter 1-1, uno dei cinque pareggi delle sette giornate precedenti. Nell’ultima mezz’ora Antonio Conte ha messo Lucien Agoumé e Matteo Politano, l’altro giorno a Udine ha messo Marcelo Brozovic e Alexis Sanchez. È vero che non sta ancora bene l’Inter, ma io credo che abbia superato il momento più difficile che è stato quello della grande emergenza. Per la prima volta, in questi due mesi di stagione, Conte ha avuto dalla panchina della qualità. Credo che, anche per la prima volta, ha avuto dei giocatori che hanno cambiato la partita».

TRIS – Capuano parla della corsa per il titolo: «Credo che la Juventus sia la naturale favorita di questo campionato, malgrado il mercato di gennaio abbia ridotto il gap da parte dell’Inter. Penso che la Juventus lo debba perdere il campionato, perché lo possa vincere l’Inter o la Lazio. Il passaggio è se, tornando la Champions League, la Juventus dovesse perdere qualche motivazione. Ha affrontato partite con superficialità, spesso le è andata bene ma se nell’ultimo terzo di stagione dovesse continuare così e perdere qualche punto allora Inter e Lazio possono vincere. L’Inter è convalescente, è stata male a dicembre e c’erano delle ragioni oggettive e obiettive. A gennaio ha avuto una ricaduta, anche se poi va un po’ letta: l’Atalanta fa a San Siro una delle migliori partite della stagione e ci puoi anche pareggiare, l’Inter col Cagliari non meritava di pareggiare e alla fine perde due punti».

GLI INNESTI – Capuano chiude con le prime sensazioni sui rinforzi di gennaio: «Credo che Ashley Young sia stato un acquisto azzeccato e immediatamente spendibile, Victor Moses può essere un giocatore che ti dà delle rotazioni importanti. Christian Eriksen è chiaro che in questo momento non sta benissimo. Non è in condizione, non ha un ruolo tattico ancora ben disegnato però Conte deve farlo giocare. Io credo che già nel derby, rientrando Marcelo Brozovic, torneremo a vedere un’Inter abbastanza vicina a inizio stagione, con Eriksen al posto di Stefano Sensi adattata alle caratteristiche del danese. Da qui in poi mi aspetto un’Inter che cominci a crescere, perché il momento duro è alle spalle. La notizia è che anche nella crisetta di dicembre e gennaio, che tradizionalmente colpisce l’Inter, questa volta non si sono bruciati gli obiettivi».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.