Mondo Inter

Capuano: “Scontro Spalletti-Marotta, 2 verità! Inter anti-Juve per vendere”

Giovanni Capuano – giornalista di “Radio 24” -, ospite negli studi di “Monday Night” su Sportitalia, si esprime sulle vicende dell’Inter, dal botta e risposta Spalletti-Marotta su Icardi al reale valore della rosa nerazzurra, dietro Juventus e Napoli, ma con l’obiettivo concreto chiamato Europa League

SCONTRO TRA PARTI – I problemi di casa Inter vengono analizzati in maniera abbastanza verosimile da Giovanni Capuano: «Si può parlare di scontro tra Beppe Marotta e Luciano Spalletti, già da prima di Parma-Inter, in cui c’è stato il terzo episodio con Spalletti contrapposto a Marotta. Ho due certezze sulla situazione: 1. Spalletti ha capito di non essere in cima ai progetti di Marotta come allenatore dell’Inter nella prossima stagione e questa cosa gli crea un cortocircuito; 2. il rinnovo e il futuro di Mauro Icardi non stanno in cima ai pensieri dell’Inter, ma il 2021 dell’attuale scadenza non è lontanissimo. Spalletti avrà mille torti, ma ha ragione sul non dover trascinare la cosa per mesi. L’Inter è in un brutto momento, ma a Parma ha giocato un secondo tempo in cui ha fatto di tutto per vincere, se no raccontiamo Inter-Bologna… Anche perché l’Inter ha recuperato due giocatori (Radja Nainggolan e Ivan Perisic, ndr) che sono arrivati al 60% del loro potenziale. Vincere a Parma ha significato che l’Inter si è ritrovata un minino, perché è una squadra forte e ha vinto anche bene, meritatamente, giocando un buon secondo tempo: questo racconta che i punti lasciati precedente erano una questione di testa».

ERRORE E TERZA FORZA – La situazione ambigua che si è creata negli ultimi giorni non è facile da sbrogliare, Capuano sottolinea la molteplicità di ipotesi e il punto di vista dell’allenatore: «Dipende da lettura si dà alle cose, Spalletti è convinto che parte della crisi è causata da fuori, cioè che Perisic è un problema societario e non della sua gestione, idem Icardi: la posizione di Spalletti – che non sto difendendo – è questa. Nei venti punti di distacco dalla Juventus rispetto alla scorsa stagione ci sono meno punti dell’Inter e più della Juventus, che quest’anno le sta vincendo tutte… Spalletti ha una sola grande colpa: ha garantito e portato Nainggolan all’Inter, che non è stato il giocatore che ci si aspettava, perché ha avuto dei problemi anche extra-campo. L’Inter è finita in un girone di Champions League dov’era la terza forza ed è finita terza, il Napoli veniva da venti punti in più… L’Inter come competitor della Juventus in estate è stato raccontato per vendere qualche giornale in più e parlare in radio, diciamolo: l’Inter ha una traiettoria in crescita e il Napoli in calo, OK, ma dire che quest’anno è superiore no, perché la seconda forza in Serie A era ed è il Napoli, anche se ha perso otto punti rispetto all’anno scorso… Adesso che è in Europa League, perché l’Inter – con la storia recente, che non è mai stata in Europa e quando c’è stata in Europa League ha fatto brutte figure – non può ragionare come fatto da Chelsea, Manchester United e Atletico Madrid che l’hanno vinta?».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh