Capuano: “Messi all’Inter, non ci credo ma uno spazio. Conte e Zhang…”

Articolo di
27 Agosto 2020, 07:41
Giovanni Capuano Giovanni Capuano
Condividi questo articolo

Capuano non crede a Messi all’Inter, anche se dopo quanto successo negli ultimi giorni ormai non si può più dare niente per scontato. Il giornalista, ospite di “Sportitalia Mercato”, è poi tornato sul vertice fra Conte e Steven Zhang che ha sancito la permanenza del tecnico.

OPERAZIONE DIFFICILE – Per Giovanni Capuano è improbabile che Lionel Messi vada all’Inter: «Io non ci ho mai creduto. Poi dopo, chiaramente, nessuno nemmeno poteva immaginare che le cose volvessero com’è successo all’improvviso. Per carità, fino a che non capisci dove lui andrà lo spazietto lo lasci aperto, però tutto porta al Manchester City e a Pep Guardiola. Anche dalle indiscrezioni che sono uscite dall’Argentina, dove mi pare che siano ben informati: Messi ha scelto questa strategia comunicativa di passare dall’Argentina. Mi pare di aver capito che lunedì Messi si presenterà agli allenamenti del Barcellona, perché vuole evitare di finire dalla parte del torto. Immagino due cose: la prima è che anche le eventuali dimissioni di Josep Maria Bartomeu, ammesso che mai arrivino, possano cambiare questo scenario. Messi non ha voglia di aspettare e il Barcellona non è in condizioni di fare una grande squadra. Dopo aver passato lo shock il Barcellona cercherà di recuperare dalla sua cessione e arrivare a un accordo: nessuno può pensare di imbarcare l’operazione Messi rischiando che fra un anno gli si dica di dover pagare settecento milioni di euro (la clausola rescissoria che il Barcellona pretende, ndr)».

LA CONFERMA – Capuano chiude sulla conferma in panchina: «Ho l’impressione che quanto successo lunedì lo scriveremo fra qualche mese. Non credo che Antonio Conte sia entrato imponendo la sua linea e sia uscito vincitore dall’incontro. Anzi, se c’è un vincitore è Steven Zhang per come ha deciso di gestire queste settimane, su una situazione imbarazzante e che si era molto complicata».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE