Mondo Inter

Capuano: «Eriksen? Da Conte pregiudizio già un anno fa. Inter tranquilla»

Ospite di “Sportitalia Mercato”, il giornalista Giovanni Capuano ha parlato del rilancio di Eriksen. A suo avviso Conte non era già convinto del danese un anno fa, al momento dell’acquisto dal Tottenham, ma la situazione attuale all’Inter paradossalmente potrà aiutare entrambi.

SCAMBIO SFUMATO – Ieri mattina Giuseppe Marotta ha detto che lo scambio fra Edin Dzeko e Alexis Sanchez è stato orchestrato dagli agenti (vedi articolo). Capuano contesta: «Credo che Marotta abbia cercato anche di fare un favore alla Roma, con quella frase. Nel senso: non sono stati spericolati gli agenti, quello di Dzeko ha avuto mandato di trovare una soluzione. Ha bussato a centocinquanta porte, ha trovato centoquarantanove no. Alla centocinquantesima si è aperta e Roma e Inter si sono sedute: se l’Inter avesse potuto spostare due milioni, che per il calciomercato fino a un anno fa significava nulla, si sarebbe chiusa. Lo scambio l’avrebbero fatto, l’Inter avrebbe chiuso. Se a settembre qualcumno avesse chiamato Guido Fienga e gli avesse detto di uno scambio Dzeko-Sanchez avrebbe pensato a uno scherzo. Ora, siccome il problema è rimasto, li faranno andare d’accordo. Non mi immagino Dzeko fuori rosa da qui a fine giugno».

DISCUSSO – Capuano parla di Christian Eriksen: «La sensazione, già a febbraio, che ci fosse un pizzico di pregiudizio da parte di Conte c’è stata. Si è avuta la sensazione un anno fa che Conte avrebbe voluto Arturo Vidal, un giocatore aggressivo e box-to-box: tutto tranne Eriksen. Poi per un mese dicevamo che Eriksen non era pronto dal punto di vista fisico, siamo arrivati al COVID-19 e passati a un calcio completamente differente. C’è stato un pregiudizio da parte di Conte, poi anche lui ci ha messo del suo. La situazione che si è creata all’Inter ha messo tutti tranquilli, anche Conte. Adesso è tutto chiaro, forse anche quello che è successo l’estate scorsa. Questa, da un certo punto, è un’opportunità: è diverso ora per Conte dire a Eriksen di giocare basso. Piuttosto che quanto aveva fatto a novembre, quando Conte aveva detto che Eriksen doveva stare vicino alla porta avversaria».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh