Capuano: “CL non sarà facile per l’Inter, che rischia di non poter fare colpi”

Articolo di
24 maggio 2018, 00:32
Giovanni Capuano

Giovanni Capuano – giornalista di “Panorama” -, ospite negli studi di “Calcio € Mercato” su Sportitalia, smorza un po’ l’entusiasmo nerazzurro dopo il raggiungimento della qualificazione in Champions ricordando le difficoltà a cui l’Inter andrà incontro sul mercato e non solo

INTER IN CHAMPIONS – La disamina di Giovanni Capuano prende in considerazione punti, doppio impegno e mercato: «C’è molto di Luciano Spalletti nella qualificazione in Champions League, anche perché è arrivata a 72 punti, cifra significativa: è la stessa dell’Atalanta dell’anno scorso per arrivare al quarto posto, cioè lo stesso piazzamento. Questo significa che l’Inter ha fatto un’ottima stagione, ma non straordinaria, perché aveva dei limiti. C’è gran merito di Spalletti, ma con la Champions cambiano tante cose: si alza l’asticella e l’Inter è chiamata a fare una Champions dignitosa, ma è entrata da penultima per il Ranking UEFA, quindi non la farà come se ci “abita” da tempo, visto che non è più così dall’anno dopo il Triplete. Questa è la sua nuova realtà…».

MERCATO COMPLICATO – «Non sarà semplice fare marcato in ottica Champions: i vincoli ci sono, rimangono e sono importanti, sia economici sia di rossa. Non è detto che puoi fare dei colpi di mercato e iscriverli nella lista Champions, quindi non è facile fare colpi e convincere grandi giocatori a venire a Milano se non li puoi far giocare in Champions: è una sfida importante. L’Inter per ora si è comportata benissimo così, prendendo due giocatori a parametro zero (Stefan de Vrij e Kwadwo Asamoah, ndr), che superano questo problema, oltre a Lautaro Martinez che è un profilo importante. Mi aspetto che non si ripeta la scena dell’anno scorso con una campagna di mercato palesemente finita in maniera incompleta e che poi ha messo in palese difficoltà Spalletti…».






ALTRE NOTIZIE