Canovi: “Inter, scambio Icardi-Dybala ancora aperto! Tra Marotta e Paratici…”

Articolo di
13 agosto 2019, 22:52
Alessandro Canovi

Alessandro Canovi – procuratore sportivo -, intervenuto ad “Avanti Madama” sulle frequenze di Radio Bianconera, continua a credere alla possibilità che Inter e Juventus concretizzino lo scambio tra Icardi e Dybala, inoltre giudica il lavoro fatto finora da Marotta e Paratici

SCAMBIO VANTAGGIOSO – Il futuro di Paulo Dybala è strettamente legato ad altri, ne è certo Alessandro Canovi: «Dipende tutto da dove va Neymar Jr: se va al Barcellona immagino che Philippe Coutinho potrebbe essere inserito nella trattativa con il Paris Saint-Germain, ma se magari il Barcellona vende Coutinho al Bayern Monaco, a quel punto Dybala potrebbe finire a Parigi. I parigini non hanno problemi finanziari, Dybala sarebbe sicuramente un giocatore di livello per sopperire all’addio di Neymar: sarebbe una prova delle grandi ambizioni dei parigini, ma se arriva Coutinho poi sarebbero forse troppi lì davanti. Io comunque non ritengo chiusa la trattativa Mauro Icardi-Dybala con l’Inter: se non fosse per gli umori delle piazze, sarebbe un’operazione vantaggiosa per entrambe le parti. Bisogna capire cosa succede con Dybala e Gonzalo Higuain, che potrebbero innescare delle situazioni di mercato interessanti: la Juventus ha in mano delle chiavi importanti con questi due giocatori, bisogna vedere dove andranno. Non vedo difficoltà nella cessione di Dybala, bisogna solo capire dove va. Vedo più difficoltà per Higuain perché vedo che continua a rifiutare tutte le destinazioni».

IERI INSIEME, OGGI CONTRO – Canovi si esprime anche sulla “sanguinosa” sfida di mercato che vede protagonisti il Direttore Sportivo della Juventus e il suo (ormai ex) maestro, oggi Amministratore Delegato Sport dell’Inter: «Credo che entrambi stiano facendo il loro mercato. Già solo Matthijs de Ligt, Aaron Ramsey e Adrien Rabiot fanno capire le grandi qualità di Fabio Paratici. Beppe Marotta ha fatto un mercato a partire dall’allenatore Antonio Conte, prendendo poi anche Romelu Lukaku. Non è un caso che lavorando insieme abbiano fatto benissimo, sono due dirigenti di alto livello. La Juventus ora dovrà lavorare sulle cessioni, ma se dovesse fare un attacco con Federico Chiesa, Icardi e Cristiano Ronaldo, il pallone lo restituirebbero agli avversari a fine partita. Vediamo se la Fiorentina continuerà a bloccare Chiesa…».

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE