Mondo Inter

Canovi: “Icardi, chi lo vuole sa che sì porta dietro un problema. Difficile…”

Dario Canovi, avvocato e importante procuratore sportivo, nel corso di un’intervista esclusiva a “TuttoMercatoWeb” ha parlato di Wanda Nara, in quanto moglie-procuratrice di Mauro Icardi, che attualmente non sta vivendo un buon momento all’Inter.

GRAVE ERRORE – Dario Canovi spiega come dovrebbe comportarsi un bravo procuratore e analizza gli errori fatti da Wanda NaraIn generale non credo che Wanda Nara abbia fatto gli interessi di suo marito. Forse per troppo amore, è difficile essere obiettivi se si è moglie del tuo assistito. Ha agito in modo da mettere in difficoltà il marito non solo verso i mass-media ma soprattutto con i compagni. Non puoi criticare i compagni di tuo marito che è il capitano della squadra. Lui doveva dire che il suo pensiero non era quello della moglie. Il grave errore di Wanda è stato quello di non capire che con certe frasi metteva parte dello spogliatoio contro suo marito. Un agente non deve mai entrare nelle questioni tecniche del club. Ha il diritto e il dovere di difendere il suo assistito ma non può pubblicamente criticare i compagni del suo assistito. Nessun agente avrebbe commesso un errore del genere».

COME CI SI COMPORTA – Poi continua spiegando cosa significa comportarsi da vero capitano: «Una cosa è il contratto, altro discorso è la fascia. Essere il capitano non significa scambiarsi il gagliardetto a centrocampo, quello è solo il lato esteriore di un compito. Fare il capitano significa tenere unito lo spogliatoio, cercare di sminuire le discordanze che possono esserci tra club e giocatori».

AVVICINAMENTO AL CLUB – Secondo Canovi, Mauro Icardi e Wanda Nara si sono accorti di aver sbagliato, lo dimostra la loro presenza ieri allo stadio: «Per quel che riguarda il contratto si tratta di normali discussioni, tutti noi usiamo la stampa per arrivare a certi risultati e questo Wanda lo sa fare. Però non possono dire che togliergli la fascia è stato immeritato. Andare allo stadio ieri è la dimostrazione che si stanno accorgendo di aver sbagliato qualcosa ed è anche una mossa di avvicinamento al club».

VALORE DIMINUITO – Chiude poi parlando del valore attuale dell’attaccante, diminuito a causa di un problema, con chiaro riferimento al suo procuratore: «Questo caos non aumenta il valore di Icardi ma lo diminuisce. Chi vuole Icardi, che è un giocatore che merita la stima a livello internazionale, sa anche che si porta dietro un problema… Sarà difficile trovare un club che sia disposto a pagare 110 milioni per prendersi Icardi».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh