Candreva: “Ogni anno in dubbio? Mai mollato! Quel cucchiaio a Casillas…”

Articolo di
31 Marzo 2020, 16:59
Antonio Candreva Inter-Parma
Condividi questo articolo

Candreva nella lunga diretta Instagram con “Cronache di Spogliatoio”, dopo aver parlato dello spogliatoio dell’Inter (vedi articolo), si sofferma su alcuni aspetti personali legati al suo ruolo e alla sua condizione fisica. Di seguito le sue dichiarazioni

RUOLO Antonio Candreva racconta il suo ruolo: «Appena approdai alla Lazio c’era mister Edy Reja e da lì iniziò la mia carriera da esterno destro. Tutti i ruoli sono importanti nel calcio. In questo caso l’esterno è un ruolo che deve alternare il lavoro a tutta fascia e altre volte il venire in mezzo al campo. In base al modulo con cui si gioca. Nel 3-5-2 l’esterno è a tutta fascia. Deve saper venire in mezzo al campo, saltare l’uomo, dialogare con i compagni. Poi il tempo, il millesimo, è fondamentale. La parte aerobica secondo me è una cosa innata, ogni calciatore ha la sua dote particolare. Quella è una dote che si ha dalla nascita. Poi comunque bisogna allenarla durante la settimana e durante il ritiro precampionato».

VITA SANA – Le sane abitudini sono fondamentali per Candreva: «La domenica è il risultato di quello che fai durante la settimana. Ci sono anche le componenti di alimentazione e riposo, che vanno a racchiudere tutto quello che abbiamo detto. Il riposo è fondamentale, dormire 6-7 ore consecutivamente. Poi l’alimentazione, no alcol e no fumo aiutano la prestazione fisica. Dormo solo le ore della notte perché poi dipende come viene strutturata la settimana, dalla programmazione degli allenamenti. Quasi mai o mai dormo il pomeriggio. Quest’anno poi ci siamo sempre allenati di pomeriggio, la mattina ci radunavamo a pranzo per poi allenarci il pomeriggio».

GESTO TECNICO – Non solo corsa e fisico, ma anche tecnica. Candreva ripercorre il momento in cui decise di fare il gesto del cucchiaio a Iker Casillas nella sfida di Confederation Cup: «Il cucchiaio mi è sempre piaciuto come gesto tecnico, fortunatamente finora mi è riuscito benissimo. Ho rischiato molto ma è andata bene. In quella partita contro la Spagna io ero il primo rigorista, andai da Sebastian Giovinco e gli dissi “voglio fare il cucchiaio”. Andai, presi la palla e andò bene».

CONSAPEVOLEZZE – Candreva non bada alle critiche e lavora sempre per migliorare: «Ogni anno in dubbio e poi gioco sempre? Ho sempre creduto in me stesso, ho sempre voluto dimostrare il mio valore senza mollare mai. Essere sempre al centro del progetto fa piacere, ma è la voglia di far bene che fa la differenza. Quello che ho capito nel corso della carriera è che la continuità è sempre la cosa più importante. La costanza di migliorarsi e stare ad alti livelli, poi c’è anche una buona dose di fortuna. Però è sempre stata lì la mia voglia di migliorare e stare sempre sul pezzo».

ENTUSIASMO – Il futuro non è nei pensieri di Candreva, che preferisce vivere giorno per giorno: «Fino a quando voglio giocare? Non bisogna porsi dei limiti, finché c’è voglia, entusiasmo e fisico si può andare avanti. Ad oggi non mi sono mai posto questo tipo di domanda, io sono innamorato del mio lavoro e sono stra felice di fare il lavoro più bello del mondo. Io gioco e vorrei giocare fino a quando mi divertirò, fino a quando avrò entusiasmo. La notte prima di una grande partita? Dormi poco e male perché pensi a cosa ti aspetterà il giorno della gara. Quella che mi ricordo con più emozione è l’esordio al Mondiale contro l’Inghilterra. La sera prima ero bello incasinato ed emozionato perché comunque il Mondiale è il sogno di tutti noi».

IMPRONTA – Per finire, un consiglio ai più giovani: « L’impronta che vorrei lasciare di più ai giovani? Un giovane oggi si deve divertire, non deve mai mancare l’umiltà e il sacrificio perché poi ci sono alti e bassi nel corso di una carriera. È lì che si deve tirar fuori il carattere. Io a un giovane dico che se ama giocare a calcio lo deve fare finché non sente che è il momento di smettere. L’entusiasmo non lo deve mai perdere».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE