Callegari: “Conte su alcuni aspetti dovrebbe intervenire! Inter, 2 casi aperti”

Articolo di
6 Luglio 2020, 01:20
Condividi questo articolo

L’Inter perde contro il Bologna in modo abbastanza clamoroso. Massimo Callegari – ospite negli studi di “Pressing Serie A”, in onda su “Italia 1” – descrive i limiti dei nerazzurri di Conte e parla di due casi aperti. Di seguito le sue dichiarazioni

LIMITI – L’Inter ha avuto l’ennesimo crollo contro il Bologna. Massimo Callegari analizza la sconfitta dei nerazzurri: «L’impressione è quella di una squadra che sa giocare solo a certi ritmi, non sa gestire. Io pensavo che Christian Eriksen potesse servire proprio a questo, il problema è che il danese è andato più lento degli altri quando bisognava accelerare. In generale l’Inter non riesce a interpretare i momenti della partita e la cosa preoccupante è che non ha mai avuto più di una partita in cui non ha subito gol. Anche oggi non ci è riuscita. Ha lasciato per strada una serie di punti incredibili, spende tantissimo nei primi tempi e poi non riesce a gestire i risultati».

LAVORO – Callegari tira anche le somme del lavoro svolto finora da Antonio Conte: «Ci sono tanti aspetti per i quali il lavoro di Conte è positivo, ma altri su cui tutti si aspettavano potesse intervenire. Per esempio sul rigore di oggi ti aspetti che Conte dica a Romelu Lukaku “no, il rigore è tuo perché Lautaro Martinez ne ha già sbagliati due”. Inoltre ci sono due casi aperti all’Inter che sono Eriksen e Diego Godin, due investimenti di un certo tipo. Il difensore prende un ingaggio molto alto per un parametro zero e anche oggi non ha giocato, nonostante mancasse Milan Skriniar».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE