Calciomercato, quasi certa la finestra unica: due date per l’inizio – CdS

Articolo di
7 Aprile 2020, 09:22
Raiola
Condividi questo articolo

Secondo il “Corriere dello Sport”, Fifa e Uefa, di comune accordo con Federazioni e Leghe, sono vicine alla definizione dei parametri per il calciomercato della prossima stagione. Si va verso la finestra unica da agosto a dicembre. Da decidere data d’inizio e fine. I dettagli

MERCATO UNICO – Il gruppo di lavoro di Uefa, Eca, Federazioni e Leghe Europee ha ricevuto dalla Fifa le linee guida in base alle quali gestire le 16 settimane per le contrattazioni dei cartellini. L’idea è quella di creare una finestra comune a tutte le Leghe europee, con una data di inizio e di fine per tutti. Se sarà usato il modello di calendario parallelo, con la finale di Champions League l’8 agosto, il calciomercato inizierà il 15 agosto e terminerà dopo 16 settimane ovvero a inizio dicembre. Se sarà scelto il calendario a blocchi, e l’ultimo atto della Champions andrà in scena il 22 agosto, il via delle trattative avverrà a inizio settembre con tanto di gong il 20 dicembre. Si va dunque verso un periodo di 3 mesi e mezzo di campionato con il calciomercato aperto.

IPOTESI – E’ dunque necessario adeguarsi. A luglio, con i campionati nazionali ancora in corso e la Champions addirittura nel vivo, niente trattative ufficiali. Scatteranno solo quando il pallone smetterà di rotolare. In ogni caso, le ferie estive saranno ridotte al minimo per riprendere la nuova stagione già il 30 agosto o al massimo il 13 settembre. Tutto già deciso? Per il momento no perché questa ipotizzata dalla Fifa è un’indicazione da discutere. I margini per cambiare però sono ridotti.

CONTRATTI – La Fifa sta anche lavorando a come allungare provvisoriamente contratti in scadenza il 30 giugno e a come posticipare quelli già firmati che sarebbero operativi dall’1 luglio. Essendo il Covid 19 “una causa di forza maggiore” tutto sarà più semplice ed emanare una normativa ad hoc risulterà meno complicato. Ogni passo viene ponderato per evitare eventuali ricorsi soprattutto da parte dei calciatori. L’obiettivo è quello di arrivare a una formula condivisa anche con la Fifpro. Il tema più scottante rischia di essere quello del salari per i mesi extra della stagione.

Fonte: Corriere dello Sport – Andrea Ramazzotti


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE