Calcagno (pres. AIC): “Serie A 12-19 settembre? Ai calciatori serve riposo”

Articolo di
2 Agosto 2020, 19:28
Umberto Calcagno AIC
Condividi questo articolo

Calcagno, presidente dell’AIC, è intervenuto in collegamento con “90° minuto” su Rai 2. In vista della prossima Serie A non ha escluso che si possa posticipare l’inizio del campionato 2020-2021, per dare un periodo più lungo di riposo ai calciatori.

FINITO IN CAMPOUmberto Calcagno, presidente dell’AIC, è soddisfatto per la ripartenza del calcio italiano dopo l’emergenza Coronavirus: «È fuori di dubbio che essere riusciti a portare a compimento questo campionato così complicato sia un motivo di vanto per tutto il sistema. Credo che il sistema federale abbia dato una prova di grande maturità: ci siamo fatti trovare pronti. Se penso al periodo del lockdown e a tutto quanto fatto per ripartire lo sforzo è stato molto grande, penso che lo sforzo sia stato il migliore possibile. Play-off e play-out in Serie A? Faccio una piccola premessa: è vero che eravamo contrari alla ripartenza. Siamo stati i primi a capire che era comunque giusto fermarsi, poi mettendo come primo concetto utile la salute abbiamo lavorato per la ripartenza. Dobbiamo cercare di ripartire le modalità migliori: oggi, secondo me, parlare di play-off e play-out credo sia prematuro».

QUANDO SI RIPARTE? – Calcagno esprime le perplessità dell’AIC sull’inizio della Serie A 2020-2021: «Stiamo ragionando, anche se la coperta è corta, sulle date disponibili. Stiamo cercando anche di capire come dare un po’ di respiro a dei ragazzi che, dopo un periodo di stop così prolungato, hanno giocato tante partite. La ripartenza il 12 o il 19 settembre, per quanto riguarda la Serie A, si basa anche su un periodo di riposo che crediamo possa essere giusto, nell’interesse di un sistema. Stiamo ragionando su tante cose. È chiaro che ci deve essere l’OK del Comitato tecnico scientifico, sarebbe bello poter migliorare i protocolli ma è un problema che non riguarda solo lo sport».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE