Calcagno (Aic): “Proprietà straniere valore aggiunto per nostro calcio”

Articolo di
6 Ottobre 2020, 11:49
Umberto Calcagno AIC Umberto Calcagno AIC
Condividi questo articolo

Umberto Calcagno, presidente dell’Associazione italiana calciatori (AIC), ha parlato delle proprietà straniere che investono nel campionato italiano

CAMPIONATO – Intervenuto presso la Sala Magnolia dell’Hotel Sheraton Milan San Siro, Umberto Calcagno, presidente dell’Associazione italiana calciatori (AIC), ha parlato del campionato italiano. «La percezione del nostro campionato è migliorata negli anni e le sfide che ci attendono saranno quelle decisive che influenzeranno il movimento calcio a tutto tondo – ha riportato “Sportface.it” –. Parlo di un’organizzazione nuova di tutto il sistema che ci circonda».

PROPRIETÀ STRANIERE – Calcagno sui proprietari stranieri, di cui uno di questi è il gruppo Suning per l’Inter. «Le proprietà straniere possono essere un valore aggiunto grazie al loro approccio differente. Possono portare un entusiasmo ed una vision che forse a noi negli ultimi anni è mancato. Speriamo di vedere presto i tifosi allo stadio, ma anche di vedere stadi di un livello superiore come nel resto d’Europa».



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE