Mondo Inter

Cagni: “Inter unica a poter contrastare Juventus. Il rigore di de Ligt…”

Luigi Cagni – ex tecnico, tra le altre, di Empoli e Brescia – ha commentato a TMW Radio l’ultima giornata di campionato, soffermandosi in particolar modo sulla prestazione dell’Inter e il rigore non dato al Bologna contro la Juventus per tocco di mano di de Ligt, che tanto sta facendo discutere

QUESTIONE DI INTERPRETAZIONE – Volontario o involontario? Il fallo di mano di de Ligt nel finale di Juventus-Bologna continua a far discutere. Ha detto la sua anche il tecnico Luigi Cagni: «Il rigore di De Ligt? Hanno cambiato regolamento. Mi sembrava che ci fosse un giocatore del Bologna dietro. Nell’interpretazione, quel mani poteva essere rigore, perché dietro c’era un giocatore rossoblu che poteva segnare. Ma è una interpretazione al limite e la decisione va accettata».

SCUDETTO E DISTANZE – «La Juventus si sta giocando lo Scudetto e lo vincerà quasi sicuramente. L’unica squadra che può contrastarla è l’Inter. I bianconeri possono inserire tanti giocatori di qualità in grado di risolvere tutte le partite. Appena mettono a posto la fase difensiva, che ancora non è perfetta, gli altri dove possono andare? Le rivali dei torinesi devono sempre essere al cento per cento, al momento sono distanti chilometri. Non riesco a capire il Napoli, non mi sta piacendo. Non ho capito come gioca e cosa vorrà fare. La qualità rispetto alle prime è diversa».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.