Bucchioni: “Inter, mercato creativo coi pagherò. Lisandro…”

Articolo di
12 gennaio 2018, 00:48
Enzo Bucchioni

Nel suo editoriale per il sito “TuttoMercatoWeb” il giornalista Enzo Bucchioni ha analizzato i tanti nomi accostati all’Inter nelle ultime ventiquattro ore. Se per Lisandro López è tutto fatto per Rafinha Alcántara c’è ottimismo, mentre Gerard Deulofeu va verso il Napoli.

ECCO IL PRIMO COLPO – “Ora è ufficiale, sarà contenta anche la mamma di Luciano Spalletti. Che succede? Forse l’Inter compra un centrale e la pista porta dritta a una vecchia conoscenza chiamata Lisandro López del Benfica. Non è un fenomeno, buon giocatore, ma vecchia conoscenza perché il mancato arrivo dell’argentino a Firenze, due anni fa, provocò la rottura fra Paulo Sousa e la Fiorentina a quei tempi seconda in classifica. Una squadra italiana, l’Inter, ci riprova e le possibilità di chiudere sono moltissime, forse l’affare è fatto, ma trattare con il Benfica è sempre complicato e la cautela un obbligo. Lisandro è valutato otto milioni dai nerazzurri, il Benfica ne vuole undici, naturalmente l’Inter è disposta a firmare un pagherò: prestito con obbligo di riscatto. Il solito giochino di chi non può spendere. Ma l’Inter è obbligata a fare mercato creativo. Andare in Champions League diventa quasi una urgenza per alzare il fatturato e di conseguenza poter muoversi meglio in onore al fair play finanziario”.

RINFORZO OFFENSIVO – “Non è un caso che proprio l’Inter stia lavorando molto in questo mercato. È evidente come alcuni ruoli siano scoperti, il centrale di difesa, appunto, ma anche il trequartista da piazzare alle spalle di Mauro Icardi. Come sappiamo per quel ruolo piace Rafinha Alcántara del Barcellona. Come è nata l’idea? Negli ultimi tempi l’Inter è diventata prevedibile, a centrocampo c’è bisogno di forza, ma anche di inventiva. Rafinha è quel tipo di giocatore lì e al Barça non ha spazio. Ecco che da un’idea si è passati ai fatti. Ma servirebbe anche velocità sulle fasce. Nel mirino c’è sempre anche Gerard Deulofeu che aveva già dato il suo OK per tornare a Milano, ma siccome più di un paio di interventi non si possono fare per ovvie ragioni e João Cancelo può fare anche l’esterno alto, Spalletti preferisce Rafinha. Il brasiliano è fermo dalla primavera e questo è un rischio, inoltre il Barça vuole più di venti milioni. Deulofeu resta comunque sullo sfondo come alternativa ad Antonio Candreva e Ivan Perišić, ma nel frattempo sul giocatore è diventata più insistente la corte del Napoli. Come finirà? Gli allenatori premono per avere i rinforzi in rosa già da questo fine settimana quando riprenderanno gli allenamenti. Dura”.







ALTRE NOTIZIE