Bucchioni: “Icardi, un fatto aiuta. Lontano dall’Inter, ma chi lo prende?”

Articolo di
21 marzo 2019, 19:05
Enzo Bucchioni

Il giornalista Enzo Bucchioni è intervenuto in collegamento durante “Microfono Aperto”, trasmissione di “Radio Sportiva”. Queste le sue parole su Mauro Icardi, che oggi ha svolto il suo primo allenamento in gruppo con l’Inter dopo la revoca della fascia.

TREGUA MOMENTANEAEnzo Bucchioni ritiene che il ritorno di Mauro Icardi sia stato necessario ma non definitivo: «Non a caso è stato fatto tornare in questo momento in cui mancano soprattutto i croati, che la cronaca racconta sarebbero i grandi nemici. Non ci sono e mancano molti altri nazionali, quindi in teoria Icardi ha fatto pace con quelli che contano meno all’interno del gruppo, non con i leader. Però è già un passo che andava fatto, è un passo che l’Inter ha cercato di far fare con la diplomazia necessaria, è un passo necessario anche per Icardi. Comunque vada a finire questa storia o andrà sul mercato, probabile, o resterà all’Inter ma non credo che verrà recuperata questa situazione: deve rimettersi in gioco, deve far vedere chi è, non puoi dimezzare il valore per l’Inter e per se stesso. Qualcuno può investire una cifra importante? Sappiamo che ha una clausola rescissoria da centodieci milioni di euro per l’estero, chi prenderebbe Icardi in questo momento? Io credo pochi intimi che hanno voglia di fare scommesse, infatti si parla di settanta-ottanta milioni per il ridimensionamento».

FALSO LEADER«Lui doveva rimettersi in gioco e l’ha fatto in maniera tardiva, un capitano doveva dire “Io ci sono” almeno per la partita di Europa League (contro l’Eintracht Francoforte, ndr), dove l’Inter era dimezzata negli attaccanti per squalifiche e infortuni: non l’ha fatto e lo vedo lontano dall’Inter, vedo comqune la situazione risolta di facciata ma non ancora risolta, perché bisognerà chiarire il ruolo dell’agente rispetto all’opinione pubblica. Può un agente così rimanere sotto i riflettori a trecentosessanta gradi? Quando uno spogliatoio chiede rispetto nei comportamenti questo è un grande problema, la situazione Icardi non si può risolvere così. Il fatto che abbia deciso di toranre senza pretendere di riavere la fascia può aiutare molto, affinché questi ultimi due mesi si chiudano, poi secondo me ci sarà un’altra strada».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE