Branchini: “Mercato Serie A? Cifre irrealistiche! Calciatori vogliono ripartire”

Articolo di
4 Maggio 2020, 07:46
Giovanni Branchini
Condividi questo articolo

Branchini, noto agente, ha parlato in collegamento con “La Domenica Sportiva” su Rai 2. Oltre ai commenti sulla possibile ripresa della Serie A, dando il punto di vista dei calciatori, ha anche smentito gran parte delle voci di mercato del periodo.

COSÌ SI RIPRENDE?Giovanni Branchini pensa che la Serie A possa ripartire sul modello tedesco, ossia andando avanti anche in caso di positività: «È un’ipotesi, che non dobbiamo scartare a priori. Però i giocatori, tendenzialmente, sanno che dovendo riprendere il campionato alla fine il sacrificio peggiore dovrebbero farlo loro. L’unico modello che si può seguire è quello di prudenza per evitare il contagio, con una vita in ritiro per tutto il periodo che precede la ripresa e il campionato stesso. I calciatori vogliono aiutare e sperano che la Serie A riprenda, poi dobbiamo lasciare alla libertà e alla sensibilità di ognuno la scelta. Non credo sia un problema di categoria, è difficile per ognuno di loro avere un’opinione».

LA CRITICA – Per Branchini non tutti stanno andando nella stessa direzione in Serie A: «Abbiamo una situazione difficile da capire. Ho rispetto delle istituzioni, ma in questo momento sta mancando completamente l’autorevolezza. Ci sono dichiarazioni sui social che non capisco a quale protocollo appartengano, la sensazione è che non si stia remando nella stessa direzione. Questo colpisce molto anche i giocatori, che vorrebbero ci fosse un fronte unito per trovare una soluzione. Non sembra che tutti desiderino fortemente la ripresa del campionato e abbiamo a cuore questa cosa. Non vuol dire avere la certezza di poter riprendere, ma di fare tutto il possibile per poter riprendere».

QUALE MERCATO IN SERIE A? – Branchini smentisce le trattative che si leggono in questo periodo: «Il clima di incertezza non consente a nessuno di essere operativo. Ci sono alcune società che si stanno muovendo, ma sono poche. Il mercato si muove quando scatta un effetto domino che, a pioggia, permette i movimenti. In questo momento parlare di certe cifre è irrealistico, credo che ci potranno essere molti scambi fra giocatori importanti. Ci sarà, in ogni caso, l’emergenza di muovere il bilancio che in molti casi ha bisogno di essere sanato. Non penso che ci saranno grandi operazioni, perché chi ha un giocatore che ha un grande valore aspetta una stagione a metterlo sul mercato».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE