Branca: “Hamsik corteggiato a lungo, su Lavezzi solo voci! Inter-Napoli…”

Articolo di
16 Dicembre 2020, 16:18
Marco Branca Marco Branca
Condividi questo articolo

L’Inter stasera sfida il Napoli a San Siro nella sfida valida per il turno infrasettimanale della dodicesima giornata di Serie A. Marco Branca – intervenuto ai microfoni di “Si gonfia la rete”, in onda su “Radio Marte” – dice la sua sulla sfida e ammette di aver corteggiato a lungo Hamsik ai tempo in cui era direttore sportivo nerazzurro

CONFRONTO – L’Inter stasera sfida il Napoli a San Siro. Marco Branca fa il punto sulle due squadre: «Inter e Napoli cresciute? E’ quello che devono fare se vogliono tentare di vincere. Penso sia naturale, a parte lo scorso anno che il Napoli ha vissuto un momento difficile, ora sta cercando l’assesto definitivo. L’Inter cerca l’equilibrio e la continuità dei risultati. Se Antonio Conte è l’allenatore adatto? Io dico che per fare questa valutazione bisogna aspettare la fine dell’anno, considerando che questo campionato è condizionato indubbiamente dal poco tempo che c’è tra una partita e l’altra e soprattutto dalla pandemia e dalla scarsa preparazione. Quindi il tempo per preparare le partite non è molto, è un campionato anomalo. In tutto ciò conteranno molto gli infortuni e gli stop per altri motivi, perché chiaramente ogni squadra raggiungerà il giudizio definitivo su qual è la quadra più forte, da schierare più spesso».

VECCHI PALLINI – Branca torna ai tempi in cui era direttore sportivo dell’Inter: «Se l’Inter ci ha provato più per Marek Hamsik o Ezequiel Lavezzi? Allora, devo dire che probabilmente ci abbiamo provato più per Hamsik, per un periodo. Su Lavezzi erano solo voci. Posso dire con certezza che quello per cui ci abbiamo provato di più è stato Hamsik, anche se abbiamo capito quasi subito che l’attaccamento a squadra e città era veramente grande, per cui dopo un po’ abbiamo capito. Mani su Hamsik quando il Napoli non lo aveva ancora preso? Può anche darsi, ora nel computo generale delle scelte credo che come Hamsik ce ne possano essere non molti ma abbastanza. Quello che conta è aver raggiunto grandissimi risultati con il club e aver dato soddisfazioni ai tifosi e al presidente, questo è stato».

TRIPLETE – Si parla poi delle chance triplete italiane: «Quanto tempo passerà prima che un’altra squadra italiana faccia il Triplete? Non lo so, fare il Triplete è davvero complicato perché si devono incastrare dalle due alle tre milioni di cose durante l’anno, con tutte le situazioni che si devono risolvere. Però è sempre possibilissimo perché tutti i record fatti sono sempre battuti o quantomeno eguagliati da qualcun altro. Quindi è solo questione di tempo e poi di sicuro ci sarà qualche altra squadra che potrà fare anche meglio. Noi abbiamo la possibilità di conservare quella soddisfazione di essere stati i primi».

DIFFERENZE – Per chiudere, Branca prova a pronosticare che tipo di partita sarà Inter-Napoli: «Se seguirò la partita stasera? Certo. Sarà una bellissima partita perché sono due squadre diverse, è come vedere un vecchio incontro di tennis tra Björn Borg e John McEnroe. Chi prevarrà? Non so, è davvero difficile. L’unica cosa è che l’Inter, da quello che abbiamo visto soffre un pochino le squadre tecniche, che raggiungono la superiorità a centrocampo. Se tatticamente troveranno una soluzione a questa cosa, potrebbe essere una bella partita combattuta».




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.