Brambati: “Solo lo scudetto può salvare l’Inter. Lukaku senza personalità”

Articolo di
10 Dicembre 2020, 19:23
Condividi questo articolo

Massimo Brambati, ex calciatore e procuratore, ha commentato l’uscita dalla Champions League dell’Inter di Antonio Conte, ai microfoni di “TMW Radio”, durante la trasmissione Maracanà

FALLIMENTOC’è delusione in casa Inter dopo il brutto pareggio contro lo Shakhtar Donetsk, che ha sancito l’eliminazione dei nerazzurri dall’edizione corrente della Champions League. Questa l’analisi di Massimo Brambati, ex calciatore e oggi procuratore, ai microfoni di “TMW Radio”: “Antonio Conte ha detto una cosa giusta. È incredibile come in due partite con lo Shakhtar Donetsk non solo non ha vinto, ma non ha neanche fatto uno di gol. È sembrata una squadra molto limitata e credo che la qualificazione l’Inter l’abbia persa ieri, ma anche durante il cammino. Hanno giocato contro il peggior Real Madrid degli ultimi 20 anni, contro un Borussia Monchengladbach che è stata la squadra più ostica, contro cui hai pure vinto in Germania e hai quasi rimesso le cose a posto. Non battere gli ucraini però è stato qualcosa d’incredibile“.

STIZZITO – C’è spazio anche per analizzare la polemica tra Conte e Anna Billò, giornalista di “Sky Sport”: “Una giornalista fa una domanda differente – sottolinea Brambati – . Io se vinco 5-0 ad agosto, non è detto che debba vincere 3-0 a dicembre. È stata una domanda stupida. Ora Conte è obbligato a vincere lo scudetto con l’Inter, altrimenti sarebbe un fallimento. Con Capello ci sono screzi che vengono da lontano“.

OBIETTIVO – Le problematiche dell’Inter, in Europa, affondano radici molto in profondità, secondo Brambati: “Questo è un gruppo privo di personalità. Per me Romelu Lukaku non ha personalità. Lo ha voluto Conte ma al Manchester United aveva fallito. E’ cresciuto all’Inter ma non può essere paragonato con chi ha vinto Palloni d’oro. Non è mai stato decisivo, anche lo scorso anno. Ha fatto tanti gol, ma un conto è farne di una certa importanza. E lo abbiamo visto anche ieri, quando è stato decisivo al contrario sul colpo di testa di Alexis Sanchez. Non è scarso, è fortissimo, ma dire che è uno dei 5 attaccanti migliori al mondo, aspetterei. Come inciderà quest’eliminazione sull’Inter? Spero positivamente. Ora dovranno concentrarsi su un obiettivo solo, non calcolo neanche la Coppa Italia. Vincere lo scudetto diventa un obiettivo imprescindibile. Conte non ha più alibi. Vedo ancora in difficoltà la Juventus, non so se la vittoria di Barcellona sia stato un vero punto di svolta“.




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.