Bozzo: “Calcio azienda, non può fermarsi a lungo. Ma problema mercato”

Articolo di
11 Aprile 2020, 15:21
Bozzo Beppe
Condividi questo articolo

Giuseppe Bozzo, agente tra gli altri di Sandro Tonali, talento del Brescia seguito anche dall’Inter, ha parlato dell’emergenza Coronavirus e di come si potrà poi ripartire. Ecco le sue parole a “TuttoMercatoWeb”

AZIENDA – Cosa deve fare il calcio con l’emergenza Coronavirus? Parla Giuseppe Bozzo: «Il calcio, come tutte le aziende, non può fermarsi a lungo. Nei limiti di un ritorno alla normalità, deve ripartire. Quando riapriremo non sarà tutto come prima, fin quando non ci sarà un vaccino non torneremo alla normalità. Un problema di comunicazione nel pallone? Non è una comunicazione univoca, tutti vogliono dire la propria. Ne hanno diritto e va bene anche così, le opinioni sono in contrasto e ci sta. Però ci sia il rispetto dei morti, oggi e quando finirà. La memoria non deve tradire la persona, dobbiamo ricordare e continuare il campionato: servirà a limitare i danni economici, sempre nel rispetto dei defunti e anche della salute. Dietro al calcio c’è un mondo intero, che non può fermarsi e non deve farlo».

MERCATO – Bozzo ha poi parlato del mercato. L’agente segue anche Sandro Tonali, obiettivo di Inter e non solo: «Come si può parlare di mercato, adesso? Ho un’agenzia che fa anche trasferimenti internazionali. Riunioni a Monaco, Londra, Madrid. Che senso hanno? Come si fa a ipotizzare un trasferimento all’estero, adesso? Non possiamo fare nulla, nei fatti. Si parla, gli attestati di stima ci sono come prima, ma nulla di concreto. Come si a trasferire un giocatore all’estero, quando non c’è una soluzione definitiva al virus? Dietro al ragazzo c’è una famiglia, chi deve muoversi. E se ogni volta che devi spostarti devi fare quarantene, come fai?»

Fonte: TuttoMercatoWeb.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE