Borghi: “L’Inter è già la squadra di Conte. Sensi e Lukaku…”

Articolo di
16 Settembre 2019, 19:30
Condividi questo articolo

Stefano Borghi, attraverso il suo canale YouTube, ha commentato la terza giornata di Serie A, dedicando ampio spazio alla vittoria dell’Inter contro l’Udinese, e al suo mister Antonio Conte

L’INTER È SUAStefano Borghi, noto telecronista di calcio, vede come estremamente riconoscibile l’impronta di Antonio Conte sull’Inter, alla luce delle prime tre giornate di Serie A, che vedono i nerazzurri in vetta alla classifica: «L’Inter è già, in tutto e per tutto, la squadra di Antonio Conte. Sembra una cosa scontata, ma in realtà è molto importante: è arrivato in estate, e a metà settembre ha già la sua squadra».

SENSI PROTAGONISTA – Borghi non ha potuto esimersi dal cantare le lodi di Stefano Sensi, vero protagonista di questo avvio di campionato dell’Inter: «Oggi sulle prime pagine c’è Sensi: è un giocatore che sta veramente stupendo per il grado di maturità, per la voglia, per il ventaglio di soluzioni tecniche e anche per l’incisività con cui si è preso il centrocampo dell’Inter. Il gol che segna contro l’Udinese è un gol fantastico, un gol da giocatore veramente di alta caratura, un gol anche non da giocatore che non arriva al metro e settanta di statura. Sensi in questo momento è la copertina dell’Inter, ma più avanti ci saranno altri volti. L’Inter è già, e sarà sempre riconoscibilissima, come la squadra di Conte. Infatti contro l’Udinese è arrivata una vittoria di unità, una vittoria di lavoro, una vittoria di coralità, una vittoria di mentalità, non solo di gioco e questo è importantissimo per lo sviluppo di una squadra.».

LUKAKU SUPER COLPO – Altri elogi Borghi li ha dedicati a Romelu Lukaku, nonostante la prova sottotono contro l’Udinese, a causa di un problema alla schiena accusato prima della gara: «Non ha giocato una grande partita Lukaku, ma anche questo c’era da aspettarselo: Lukaku non ha avuto un pre-campionato normale. Sì, può essersi allenato atleticamente, ma non ha mai sostenuto dei test veri, ha iniziato anche molto bene, adesso arriva un minimo di flessione ma io non cambio il mio giudizio su Lukaku: è un super, super, super colpo per l’Inter! Così come ritengo ci siano le alternative per assorbire questa momentanea difficoltà del centravanti belga che deve trovare la condizione. Lautaro è entrato molto bene, nonostante avesse giocato dall’altra parte del mondo con la propria Nazionale; Alexis Sanchez è appena entrato in circolo; lo stesso Politano ha dimostrato che come quarta scelta per l’attacco è comunque un giocatore che ha dei valori».

NON SOLO CONTE – Trai meriti di questo ottimo avvio di Serie A dell’Inter, Borghi inserisce non solo il nuovo allenatore Conte, ma anche le altre figure entrate nello staff nerazzurro: «L’Inter è giustamente in vetta alla classifica, fare 9 punti alle prime tre giornate con un allenatore nuovo è molto importante. Soprattutto, è molto importante un messaggio che forse viene un filo sottovalutato in questi giorni e che comunque, come tutti, va testato sul lungo: l’Inter oggi indubbiamente è la squadra italiana con la migliore condizione fisica. Quando vi dicevo che prendere un preparatore come Antonio Pintus equivale ad un grande colpo di mercato stavo indicando proprio questo: non solo è arrivato Conte, un allenatore di primissimo livello, è arrivato anche uno dei migliori preparatori atletici del mondo. Così si fa crescere una squadra, con le figure, con i tasselli giusti nel posto giusto e, soprattutto, alzando il livello».




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.