Mondo Inter

Borghi: “Inter, Lukaku-Lautaro Martinez da sogno. Ora il Barcellona!”

La vittoria dell’Inter contro lo Slavia Praga è stata esaltante, per il risultato ma soprattutto per la prestazione del collettivo allenato da Antonio Conte. Stefano Borghi ha speso ottime parole per Lukaku e Lautaro Martinez tramite il suo canale YouTube. Ora la speranza è che i due mattatori replichino la prova di ieri contro il Barcellona, nell’ultima sfida dei gironi.

LA COPPIA PIÙ BELLARomelu Lukaku e Lautaro Martinez giocano insieme all’Inter da pochissimi mesi, ma hanno creato una sinergia invidiabile. Sinergia che, in questi primi 3 mesi abbondanti di stagione, li ha portati a segnare 22 gol insieme. Antonio Conte si coccola la sua straordinaria coppia d’attacco, vero elemento differenziante per Stefano Borghi: «La squadra di Conte ha dato una dimostrazione, doveva vincere! Non era assolutamente detto che si sarebbe potuto fare con agio. Infatti non è stata una vittoria agevole, è stata una vittoria strappata, voluta fortemente, conquistata con pieno merito ma nel finale. Ed è stata ancora una volta una vittoria che ha incoronato il grandioso valore tecnico di questa squadra, ovvero la sua meravigliosa coppia d’attacco. La coppia dei sogni: Romelu Lukaku e Lautaro Martinez, mattatori assoluti della partita in Repubblica Ceca».

PRIMA GIOIA – Contro lo Slavia Praga, Lukaku ha trovato la prima rete in Champions con l’Inter. Sarebbero potuto essere tre considerando i due annullati. Ma in ogni caso, la sua prestazione è stata ai limiti della perfezione secondo Borghi: «È arrivato nel momento determinante il primo centro di Lukaku in Champions, ma direi che il gol forse è la cosa minore nella partita dell’ariete belga. I due assist fatti per Lautaro Martinez, la qualità della sua gara, la partecipazione e la continuità sono tutti elementi che portano a confermare, a ribadire, a urlare ancora una volta che l’Inter ha preso un top player lì davanti.».

CRESCITA COSTANTE – Lautaro Martinez, invece, conferma il momento di condizione straordinario. Con la doppietta di ieri sono 20 le reti segnate con l’Inter. Tra le due, la preferenza di Borghi è netta: «L’altro (top player, ndr) ce l’aveva in casa, perché Lautaro Martinez è praticamente uno shuttle che sta volando a velocità supersonica verso le galassie più inesplorate. È una crescita partita dopo partita. Il gol con cui chiude il match, quella volée di destro, è un pezzo di qualità calcistica sublime, massima. Sembrano essere veramente molto integrati, sembrano cercarsi, sembrano volersi bene, sia calcisticamente che a livello umano».

ULTIMO SCOGLIO – Ora l’Inter si gioca tutto contro il Barcellona. Una vittoria garantirebbe matematicamente l’avanzata agli ottavi di finale, rendendo ininfluente qualsiasi risultato del Borussia Dortmund. Queste le parole di Borghi: «Battendo il Barcellona si va agli ottavi di finale. Il match che si giocherà martedì 10 dicembre diventa veramente una finale, diventa una partita trascendentale».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button