Mondo Inter

Borghi: “Inter-Atalanta, tre certezze. Rosa troppo corta. Su Handanovic…”

Inter-Atalanta di sabato scorso è un match che a Stefano Borghi ha confermato tre certezze in merito alla squadra di Conte. Ecco la sua analisi, pubblicata attraverso il suo canale YouTube.

LA COPPIA DA SOGNO CONTINUAInter-Atalanta è stato un match piacevole da vedere. Opinione condivisa anche da Stefano Borghi, che in merito alla squadra di Antonio Conte ha ritrovato tre conferme. Questa la numero uno: «La prima conferma è che la coppia d’attacco dell’Inter è devastante. Due giocatori bellissimi, perfettamente integrabili e molto molto forti. Romelu Lukaku ha dato un’impressione di onnipotenza fisica ancora una volta netta. Invece devo addirittura aumentare costantemente gli elogi per Lautaro Martinez. È stato un Lautaro Martinez luciferino, lo definirei. Un giocatore indiavolato, un giocatore con dei colpi pazzeschi, un giocatore furbissimo, un giocatore sempre più astuto e anche intelligente all’interno della partita».

LA COPERTA CORTA – Un’altra conferma, meno positiva della prima, emersa da Inter-Atalanta riguarda la rosa dell’Inter. Anche Borghi affronta i limiti della panchina di Conte: «È chiaro, è oltremodo chiaro quanto l’Inter sia corta. Solo due cambi svolti dall’allenatore, in un secondo tempo in cui la squadra imbarcava visibilmente acqua. Aveva bisogno di forze fresche che semplicemente non c’erano. Fuori Barella e Skriniar per squalifica, fuori D’Ambrosio per infortunio, Vecino e Alexis Sanchez in panchina solo per onor di firma, perché anche loro evidentemente non erano utilizzabili. Altrimenti non sarebbe entrato Politano e altrimenti non sarebbe entrato Borja Valero. L’Inter ha bisogno immediatamente di innesti sul mercato anche perché cominciano a intravedersi anche dei segni di cedimento».

CAPITANO VERO – Infine, la terza certezza per Borghi viene dal capitano interista: «Chi non manca mai è Samir Handanovic. È pazzesco nel blindare quantomeno il punto con il suo ventiquattresimo rigore parato in Serie A. Eguagliato il record storico di Pagliuca».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button