Bonolis: “Razzismo non un problema. Troppa strumentalizzazione”

Articolo di
19 Gennaio 2019, 18:43
Condividi questo articolo

Intervistato da “Sky Sport” in occasione di un evento all’Ospedale Bambin Gesù di Roma, Paolo Bonolis – noto tifoso dell’Inter – è tornato sulla questione razzismo negli stadi, minimizzando il problema

NIENTE RAZZISMO – «Il razzismo non è un problema, nello stadio non c’è razzismo. C’è l’atteggiamento provocatorio ed irridente del tifo, che è in qualunque circostanza. Poi è chiaro che se fai “buu” sei limitato, ci mancherebbe, ma lo fai per irridere e far arrabbiare l’avversario. Se per ogni cosa detta allo stadio dovessimo fermarci, allora dovremmo farlo in continuazione. Se ci fosse intenzione razzista, i tifosi lo farebbero a qualsiasi giocatore di colore. Penso in campo gli sportivi debbano accettare il fatto che sia così, perché lo stadio è un luogo differente, ma grazie al quale il giocatore può fare una bella vita e vivere bene. La situazione non è così drammatica, si può migliorare, ma si vuole amplificare tutto e talvolta in modo eccessivo e strumentale».




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.