Bolchi: “Icardi, questione da risolvere. Inter buona, la crisi…”

Articolo di
11 febbraio 2019, 18:58

Bruno Bolchi, ex giocatore dell’Inter, intervistato in esclusiva da “Tuttomercatoweb” ha parlato della questione legata al rinnovo di Mauro Icardi e alla crisi nerazzurra

RINNOVO – «Non so fino a che punto la situazione del contratto stia incidendo sul rendimento di Icardi, ma è una situazione che a mio parere prima viene risolta, meglio è perchè darebbe tranquillità al giocatore. Pensando alle gare in cui non ha segnato viene facile pensare che possa esserci stata un’incidenza però è anche difficile poterlo stabilire. Al tempo stesso, mettere pressione alla società potrebbe essere pericoloso perchè si mette il club in una condizione di svantaggio. Spalletti? In una società si lavora insieme ma ognuno deve occuparsi di un settore. Da allenatore non ho mai voluto intromissioni in questioni tecniche ma il tecnico non deve interferire in questioni societarie. Probabilmente il tecnico ha espresso un suo desiderio ma questa vicenda non deve essere forzata da nessuno».

CRISI – «Difficile dire se l’Inter sia uscita dalla crisi, di sicuro la vittoria è la miglior medicina. Ora dovrebbe esserci un po’ più di serenità. La squadra, come ho detto spesso, non è straordinaria ma comunque buona. Quella di Lautaro è una questione tattica che da allenatore ho vissuto. Ero al Lecce con cui poi andammo in A. Avevo Rizzolo che non potevo far giocare dall’inizio perché saremmo stati troppo sbilanciati: però quando entrava dalla panchina faceva sempre gol e allora c’erano pressioni per farlo giocare dall’inizio. Ma se una soluzione funziona perché cambiare? Mettere una seconda punta accanto a Icardi significherebbe per Spalletti dover rivedere l’assetto di squadra e forse non vuol farlo».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE