Mondo Inter

Binda: “Icardi-Dybala, c’è una differenza tra Inter e Juventus! Zaniolo…”

Nicola Binda – giornalista della “Gazzetta dello Sport” -, ospite negli studi di “Sportitalia Mercato” su Sportitalia, ipotizza i benefici che potrebbero trarre Inter e Juventus scambiandosi Icardi e Dybala, inoltre spiega gli effetti della “recompra” utilizzando Zaniolo come esempio

SCAMBIO DI PLUSVALENZE – L’idea di mercato di Nicola Binda è particolarmente legata ai bilanci: «Un allenatore come Luciano Spalletti dovrebbe divertirsi a usare insieme Lautaro Martinez e Mauro Icardi, dovrebbe inventarsi qualcosa… Che ci sia un interesse della Juventus per Icardi è palese da tempo, perché lo segue da tempo e Fabio Paratici l’ha dichiarato, ma adesso si può parlare solo di suggestioni tecnico-tattiche. La valutazione di Icardi al momento non è quella voluta e immaginata dall’Inter, perché Icardi oggi è un po’ un peso per l’Inter e in estate vorrà cambiare aria, ma il prezzo ne risentirà. Entrambe le società faranno una plusvalenza incredibile dalla cessione di Icardi e Paulo Dybala, il valore come minimo è triplicato rispetto ai prezzi di acquisto da Sampdoria e Palermo. Se Inter e Juventus si mettono a tavolino per parlare di numeri, si capirà se una delle due avrà diritto a un conguaglio nello scambio, ma di sicuro ci sarà l’effetto Beppe Marotta: ha pochi segreti con la Juventus, sarà sicuramente in grado di fare i conti molto velocemente. La differenza è che l’Inter, se si libera di Icardi, si toglie un problema che c’è ora in casa e sta incidendo parecchio sulla stagione, mentre la Juventus non è detto che debba vendere Dybala: in teoria non ha questa necessità, l’Inter sì, e questo incide nella valutazione delle due società».

DIRITTO DI RIACQUISTO – Binda dice la sua anche sulla possibilità che in Italia venga eliminata la “recompra” (vedi articolo) dalle trattative di mercato: «Prendo come esempio la trattativa della scorsa estate, in cui l’Inter potrebbe aver detto alla Roma: “Ti cedo Nicolò Zaniolo – fiore all’occhiello del mio Settore Giovanile – valutandolo 4 milioni di euro, tra due anni me lo ricompro a 8 milioni”. Questo la Roma non lo avrebbe accettato, perché voleva Zaniolo senza concedere il diritto di riacquisto all’Inter. E l’operazione sarebbe saltata se l’Inter l’avesse preteso… L’Inter non poteva certo mettere un diritto di riacquisto a cifre troppo alte, ma se ci fosse stato, la Roma non avrebbe mica puntato fortemente su Zaniolo, facendolo diventare il giocatore forte che sta diventando oggi…».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh