Mondo Inter

Biasin: “Stagione da lasciar perdere, organizziamo bene la prossima”

Fabrizio Biasin, intervenuto ai microfoni di “Tutti Convocati” su Radio 24, ritiene che la stagione attualmente sospesa per la pandemia sia destinata a essere cestinata e che sia meglio concentrarsi sulla prossima

STAGIONE ANDATA, PENSIAMO ALLA PROSSIMA – Biasin è convinto che ormai questa stagione sia destinata a non essere conclusa e sia meglio concentrarsi sulla prossima a costo di giocare la tanto temuta Serie A con 22 squadre: «Intanto torni a giocare due mesi dopo ed è un altro campionato, poi devi giocare 120 partite in due mesi scendendo in campo ogni tre giorni, poi vai a incocciare sulla stagione 20/21 che va preservata. Ci sono duemila controindicazioni sulla ripresa, bisogna limitare i danni e fare un passo indietro su questa stagione, lo ha fatto il CIO e se ne accorgerà anche la Uefa. In questo momento non ha senso forzare la cosa, bisogna garantire solo la salvezza delle decine di squadre dalla Serie C in giù che rischiano davvero di fallire. Per l’anno prossimo o decii di cristallizzare le posizioni oppure ampli la prossima stagione a 22 squadre, so che non è bellissimo, ma almeno preservi le promozioni e cerchi di accontentare più gente possibile. E’ evidente che qualcuno sarà scontento, ma bisogna tapparsi il naso. La cosa più importante è preservare la stagione 20/21 perché è fondamentale. Lasciamo perdere questa, purtroppo, e organizziamo bene la prossima, iniziamo un attimo prima e ci facciamo stare tutto»

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.