Biasin: “Inter, Steven Zhang all’ECA sconfessa critiche a Suning! Agnelli…”

Articolo di
10 settembre 2019, 08:16
Fabrizio Biasin

Steven Zhang oggi potrebbe diventare membro del Consiglio d’Amministrazione dell’ECA, l’associazione dei club europei di cui il presidente è Andrea Agnelli. Fabrizio Biasin, nel suo editoriale per il sito “TuttoMercatoWeb”, ha spiegato perché questa è una mossa che ribadisce la volontà della proprietà dell’Inter, Suning, di affermarsi nel calcio europeo.

CRESCITA SOCIETARIA – “Ieri a Ginevra è iniziata l’assemblea che terminerà oggi con l’elezione del nuovo Board dell’ECA. Per il posto destinato alle squadre italiane nel consiglio d’amministrazione è iniziato un duello pepatissimo tra il buon Aurelio De Laurentiis e il giovin presidente Steven Zhang. Trattasi in definitiva di una sorta di sfida tra Napoli e Inter per nulla banale, perché chiarisce come i due club siano seriamente intenzionati ad acquisire potere laddove si prendono le decisioni che contano. Chi vincerà? Non ne abbiamo la minima idea e, anzi, ipotizziamo che questa mattina i due possano decidere di trovare un accordo volemose bene, del genere ‘lascio spazio a te, ma tu lavori anche per me’. A tutti gli effetti il tentativo di Steven Zhang di arrivare a Palazzo sconfessa coloro che non hanno mai visto di buon occhio la nuova proprietà cinese. I signori Suning, a ben vedere, hanno intenzioni serissime: lo hanno fatto capire a suo tempo tappando l’emorragia a bilancio (qualche centinaio di milioni messi sul piatto), lo hanno ribadito portando a Milano il meglio del meglio tra i dirigenti pallonari (Giuseppe Marotta), lo hanno certificato blindando uno dei migliori tecnici al mondo (Antonio Conte, l’allenatore più pagato della Serie A), a sua volta accontentato sul mercato in (quasi) tutte le sue richieste. Ebbene, nell’ambito di un processo di cambiamento passato più dagli uffici che dal campo di calcio, Steven Zhang prova ora il grande salto per marcare a vista il collega bianconero Andrea Agnelli (presidente dell’ECA, ndr), che poi è il vincitore degli ultimi otto scudetti. Tentativo di imitazione in pura salsa cinese? Può darsi, ma il dato di fatto è che in Cina non sono fessi e hanno capito che per provare ad avvicinare i più forti è essenziale tentare di operare allo stesso livello, con gli stessi strumenti e, perché no, sfruttando gli stessi uomini”.

Fonte: TuttoMercatoWeb.com – Fabrizio Biasin

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE