Mondo Inter

Biasin: «Inter, rosa adeguata che risolve i problemi! Handanovic? Astuto»

Biasin, oltre a valutare l’episodio del contatto fra Defrel e Handanovic, da Sassuolo-Inter si prende la differenza di passo data dai quattro cambi in contemporanea di Inzaghi. Questa l’analisi del giornalista durante Pressing Serie A su Italia 1.

HA RISCHIATOFabrizio Biasin non scagiona Samir Handanovic per Sassuolo-Inter: «Quando un portiere esce in questa maniera nel 99% capita o che si scansi o che faccia fallo e venga espulso. In questo specifico caso Handanovic, non bisogna far finta di niente, è molto astuto. L’arbitro è l’unico vero colpevole in questo caso, col VAR di conseguenza, perché nel 2021 con le immagini a disposizione anche se prendi la responsabilità devi andare a rivedere e prendere la decisione. Se prendi una decisione senza guardare le immagini fai arrabbiare tutti. A me questo fa arrabbiare, perché una volta va a favore e una contro. Io allenatore di Handanovic gli faccio i complimenti, perché non bisogna tirarsi indietro. Credo sia giusto sottolineare anche l’atteggiamento di Alessio Dionisi, che a differenza di altri si è comportato molto bene (vedi articolo)».

VARIETÀ DI ROSA – Biasin risponde alle critiche sui cambi di Simone Inzaghi: «Quando si parla di mossa della disperazione secondo me un pochino si banalizza. Nel calcio del 2021, quello dei cinque cambi, l’Inter ha costruito una rosa adeguata? Sì, perché riesce a risolvere dei problemi in corso d’opera. L’Inter con quattro cambi ha stravolto la partita: questa è una rosa molto all’altezza. Sinceramente, fino a quel momento lì, dicevo che il Sassuolo aveva dominato. La forza di questa squadra è che non ci sono undici giocatori, ma venti. Sei gol in sette partite di un giocatore che è costato zero (Edin Dzeko, ndr) e cinque di un attaccante che l’anno scorso faceva la seconda punta e ora sta facendo benissimo la prima (Lautaro Martinez, ndr)».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button