Biasin: “Inter-Milan, due verità sul Derby. Quella sui nerazzurri è che…”

Articolo di
15 Ottobre 2020, 12:40
Fabrizio Biasin Fabrizio Biasin
Condividi questo articolo

Fabrizio Biasin ha parlato del Derby di Milano, Inter-Milan, partita valida per la quarta giornata del campionato di Serie A, in programma sabato alle ore 18

DERBY – Queste le parole di Fabrizio Biasin su “StarCasino.sport” in vista del Derby, Inter-Milan, in programma sabato prossimo alle ore 18. “È stata durissima ce l’abbiamo (quasi) fatta: tanti saluti alla pausa per le Nazionali, torna il campionato con la sua bella carica di problemi, ma anche con qualche buona notizia. Quale? Beh, c’é il derby per dire. Eccola lì la stracittadina più strampalata di sempre, quella delle assenze forzate, quella del pochissimo pubblico sugli spalti, quella delle polemiche su “tu sei più favorito di me”, “No tu” e via andare. La verità è che un vero favorito non c’è, l’altra verità è che – personalissima opinione – l’Inter in questa stagione deve evitare di nascondersi. Le assenze sono un problema? Certo che sì. Impediranno ai nerazzurri di schierare una squadra competitiva? Certamente no“.

INTER – Biasin sulla squadra nerazzurra. “Conte sfida il Milan delle 19 partite senza sconfitte e lo fa con una gruppo di giocatori che sanno eccome quello che vogliono. Per capire dove vogliamo andare a parare basta dare un’occhiata alle ultime 36 ore di calcio internazionale. Barella ha dipinto un assist bello come il mare della sua Sardegna; Lukaku ha segnato nientemeno che una doppietta; una rete pure per Lautaro Martinez che si è concesso persino un assist; Sanchez e Vidal? Una rete a testa. Infine Eriksen: 100 presenze con la maglia della sua Danimarca proprio contro l’Inghilterra e 34esimo centro personale. Bravi, bravissimi tutti. I ragazzi di Conte sono in buona forma, tocca solo capire come scenderanno in campo. Diciamo 3-4-1-2? Probabile, del resto è il modulo prescelto dal tecnico in questo inizio di stagione. Il già citato Eriksen rischia ancora una volta di stare a guardare? Forse, ma sarebbe un vero peccato“.

CENTROCAMPO – Biasin continua sui possibili centrocampisti in campo contro i rossoneri. “C’è chi scommetterebbe addirittura due euro su un centrocampo a tre con Barella e Brozovic a supporto di Vidal, la nostra sensazione è che visto lo stato di forma di Erichetto sarebbe il caso di arretrare Vidal sulla linea di Barella, tenere a riposo Brozovic e schierare il danese dietro ai soliti due (sì, Lautaro e Lukaku). Conte accetterà l’umile – ma neanche troppo – consiglio di noi tecnici improvvisati? Mica lo sappiamo. Sappiamo però che dopo il mezzo passo falso con la Lazio (il pareggio non è un risultato da buttare nell’umido, ma per come sono andate le cose si poteva ambire al bottino pieno) è doveroso superare i cugini, loro sì in formazione quasi completa (mancherà solo Rebic tra i titolarissimi). Eccesso di arroganza? Forse, ma anche necessità di fare “quel” famoso salto mentale che ti fa passare dallo status di “gruppo bravo ma pur sempre limitato” a quello di “vincente e mai lamentoso”. Ne parlavamo all’inizio del pezzo e il fatto che siamo finiti a ripeterci è un chiaro segnale che questa articolessa deve terminare al più presto. Buon derby a tutti, uno degli Inter-Milan più particolari di sempre che, però, vale tre punti come tutti gli altri. Ci siamo capiti…“.

Fonte: Fabrizio Biasin – StarCasino.sport



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE