Biasin: “Icardi-Juve invenzione, Inter alla peggio con 110 milioni! Zhang…”

Articolo di
5 giugno 2018, 15:42
Fabrizio Biasin

Fabrizio Biasin – giornalista di “Libero” e tifoso interista -, nel consueto editoriale del martedì per il portale “Tutto Mercato Web”, va all’attacco delle fake news a tema mercato che iniziano a spopolare su giornali e TV in questi giorni, a partire dalla cessione di Icardi alla Juventus

IL (NON) CASO ICARDI – “Fa caldo, ma due cose ve le voglio dire. Il mercato è una malattia. E’ il 5 giugno e ogni giorno tutti parlano di giocatori di calcio che vanno da una parte all’altra del globo. Se fosse tutto vero si parlerebbe di ‘allarme migrazione calciatori’. Ma non è tutto vero, neanche un po’. Gli esperti di mercato in Italia sono tre o quattro, fidatevi di quelli. Gli altri inventano. Ve lo giuro, inventano. Per dire, prendete il ‘caso-Mauro Icardi‘. Il caso-Icardi parte da una notizia (‘la Juventus vuole Icardi’), elaborata (‘offre 50 milioni di euro più Gonzalo Higuain‘) e approfondita (‘la Juventus studia il contratto per trovare dei cavilli’). Nei successivi due giorni ne parlano tutti. La cosa esce sui giornali. Ti aspetti aggiornamenti costanti ma, invece, finisce lì: la notizia dura come un gatto in tangenziale, sui giornali non se ne parla e la cosa diventa ‘pastura per social'”.

“PARACADUTE” DA 110 MILIONI – “Sui social tutto fa brodo. Anche le zebre. Se Wanda Nara fa la foto alla zebra vuol dire che Icardi va alla Juventus. Si crea il caso. Sembra che ci sia chissà quale mistero. E invece la cosa è abbastanza chiara, almeno per come l’abbiamo capita dalla spiaggia: Icardi (Wanda) vuole l’aumento. L’Inter vuole riconoscerglielo, ma secondo le proprie tabelle (salariali e temporali), Wanda no, vuole più grano, ma l’Inter non convoca Wanda e dice ‘ci si rivede dopo il 15 luglio a clausola scaduta’. L’Inter si assume il rischio di perdere il giocatore secondo l’assunto ‘alla peggio intaschiamo 110 milioni di euro’ perché in ogni caso è convinta che Icardi andrà avanti a fare il capitano dell’Inter (perché gli piace, checché ne dica qualcuno). Poi certo, ci sono pochi e selezionatissimi club che potrebbero tentare lo sgambetto, ma in ogni caso – come dicevamo – l’Inter ha deciso di assumersi il rischio”.

L’AFFARE “SECONDO” ZHANG – “La Juventus osserva, ma è veramente difficile credere alla storia di ‘Higuain più 50 milioni’. Il motivo numero uno è che tutti danno per scontato che Higuain accetterebbe la nuova destinazione, anche se nessuno gliel’ha chiesto; il motivo numero due è che pochi si sono messi nella testa di Jindong Zhang. Zhang è un imprenditore che ama il calcio e i quattrini, ma non in quest’ordine. Zhang difficilmente scambierebbe un venticinquenne per un trentenne che guadagna più del venticinquenne. In realtà non lo farebbe neppure mia nonna. ‘Eh ma ci sono i 50 milioni a conguaglio’. Con i 50 milioni a conguaglio ti paghi tre anni di ingaggio del ‘Pipita’. E basta. Perché poi il ‘Pipita’ non lo rivendi. Il ‘Pipita’ è molto forte, ma Zhang è molto meno fesso di quel che si possa immaginare”.







ALTRE NOTIZIE