Bergomi: “Inter penalizzata da rinvii. Eriksen? Giochi vicino alla porta”

Articolo di
7 Marzo 2020, 15:40
Giuseppe Bergomi
Condividi questo articolo

Giuseppe Bergomi, nel corso di una lunga intervista concessa a “CalcioToday” ha parlato dell’Inter e di Christian Eriksen. L’ex capitano nerazzurro, inoltre, analizza la sfida tra i nerazzurri e la Juventus in programma domenica alle 20:45

PENALIZZATA – Giuseppe Bergomi analizza la sfida tra Juventus ed Inter, con i bianconeri che, secondo l’ex difensore nerazzurro, saranno penalizzati dall’assenza del pubblico amico. Una battuta inoltre sulla collocazione tattica di Christian Eriksen«Indubbiamente giocare senza pubblico condiziona. Bisogna capire come reagiranno i giocatori, sicuramente la Juventus viene penalizzata visto che allo Stadium ha costruito il suo fortino. Sono partite che comunque ti danno la carica. Spero di vedere una gara intensa, con i bianconeri che prendono in mano la gara e i nerazzurri pronti a ripartire. Eriksen? Nel 3-5-2 di Conte non è facilmente inseribile un giocatore con le sue caratteristiche: lui ha due buoni piedi, è bravo a smarcarsi alle spalle del centrocampista, ha un buon tiro, fa gli assist, ma non ci si può aspettare intensità, recupero della palla e inserimento. Eriksen bisogna avvicinarlo alla porta, mi chiedo però se  l’Inter sia in grado di stravolgere il suo schema tattico. Serve tempo per capirlo. Scudetto? Antonio(Conte, ndr) non ha obblighi sotto questo profilo, ricordiamoci da dove è partito e di quanto abbia ridotto il gap dalla Juve. Peraltro se domani perde il Derby d’Italia secondo me è fuori dalla lotta. Questa situazione dei rinvii  sta penalizzando fortemente l’Inter rispetto alle sue rivali».

Fonte: Giampietro Quintiliano – CalcioToday.it


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE