Bergomi: “Inter, il derby era troppo facile! Godin fuori ruolo”

Articolo di
23 settembre 2019, 07:46
Giuseppe Bergomi

Bergomi è ospite fisso di “Sky Calcio Club” e ha criticato duramente il Milan per la pessima prestazione nel derby contro l’Inter di sabato sera. Secondo l’ex difensore e capitano nerazzurro Conte però dovrebbe pensare alla posizione di Godin, finora schierato sul centro-destra nella difesa a tre.

DERBY A SENSO UNICOGiuseppe Bergomi parla della discussione di martedì fra Marcelo Brozovic e Romelu Lukaku: «In conferenza stampa la prima cosa che ha detto Antonio Conte è che è una cosa su cui devono lavorare. Devi crescere anche lì, le cose dello spogliatoio anche in passato sono uscite con molta facilità, non dovrebbero uscire. Altre società magari sono state più brave in questo tipo di momenti, secondo me Conte c’è rimasto male e vuole migliorare anche da questo punto di vista. Non dobbiamo cambiare giudizio, da una partita non giocata bene contro una squadra che stava meglio fisicamente (lo Slavia Praga, ndr). Il derby? È una partita che giudicherei in una determinata maniera: l’Inter ha una sua identità e sa stare in campo, però ha affrontato un avversario che è in difficoltà e da valutare bene questa partita, anche per Conte e i suoi uomini. L’Inter ha meritato di vincere e si vede già la mano dell’allenatore, ma troppo facile».

DA DIFENSORE A DIFENSORE – Bergomi giudica la prestazione di Diego Godin: «È un giocatore che a me piace tanto per carisma, personalità e per come comanda. Continuo a pensare che è fuori ruolo, in una difesa a tre lui è nato centrale, poi migliorerà giocando ma deve uscire sia in impostazione sia in chiusura. Le prime due volte con Rafael Leao hanno un passo diverso, poi con la bravura, la capacità, l’esperienza e l’entrata dura se l’è cavata e secondo me ha fatto una buona partita, però anche nel finale ha avuto un dispendio di energie. Secondo me i centrali possono giocare fino a quarant’anni».

NIENTE CALI – Bergomi si augura che l’Inter non abbia lunghi passaggi a vuoto: «Penso che è una squadra costruita per non centrare il quarto posto all’ultima giornata, come ha fatto negli ultimi due anni. È una squadra che sicuramente andrà ad accorciare verso l’alto, credo sia costruita per durare fino alla fine. Era già forte in fase difensiva l’anno scorso, è stata la seconda miglior difesa e lì è il reparto dove ha le migliori certezze. Penso che sia incompleta sugli esterni di giocatori che fanno fare il salto di qualità, senza togliere nulla a quelli che ci sono, forse l’Inter come qualità rispetto al Napoli ha qualcosina in meno».

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE