Bergomi: “Inter da 6,5. Jovetic? Può ancora tornare utile”

Articolo di
12 gennaio 2016, 19:25
Bergomi

L’ex bandiera nerazzurra ha parlato dell’Inter ritenendo che la squadra nerazzurra possa lottare fino in fondo per il titolo. L’attuale commentatore tecnico di Sky ritiene inoltre che la squadra di Roberto Mancini possa giocare meglio e che Stevan Jovetic possa trovare riscatto

Il girone di andata si è chiuso con l’Inter sconfitta in casa dal Sassuolo, sconfitta che è costata ai nerazzurri il primato in classifica. L’ex bandiera nerazzurra Beppe Bergomi ha parlato in esclusiva ai microfoni di Tuttomercatoweb dando comunque un voto positivo alla prima parte di stagione dell’Inter: “Do un 6,5, ha fatto bene perché è sempre rimasta in testa, però con la rosa che ha può giocare un calcio diverso. Lo sa anche Mancini, poi le ultime due sconfitte in casa hanno tolto un po’ di entusiasmo, ma la squadra è attrezzata per arrivare fino in fondo e vincere lo scudetto. L’obiettivo è la Champions, ma questa squadra può lottare fino alla fine”.

NUOVI INNESTI A CENTROCAMPO?- “Quando tu punti su Medel e su Melo dall’inizio vuol dire che vuoi fare un certo tipo di calcio, per migliorarlo e giocare con una maniera più fluida puoi prendere giocatori diversi. Sono scelte, bisogna capire che forza economica ha la società”.

JOVETIC SI O NO?- “Io penso che Mancini faccia le scelte in funzione della squadra per ottenere un risultato positivo. Con Jovetic era partito bene, poi forse si è reso conto che il 4-3-3 non era ideale per Jovetic. Sono scelte, bisogna giocare secondo me un altro tipo di calcio, ha a disposizione tanti giocatori. Li ha sempre alternati tutti tranne nelle ultime due partite, bisognerà vedere, ma io penso che Jovetic possa ancora tornare utile”.

I MIGLIORI ATTACCANTI DELLA SERIE A- “Higuain sta sfruttando il grande lavoro che ha fatto su di lui Sarri (inizialmente Bergomi ha avuto un lapsus parlando di Mazzarri, ndr.), Icardi penso che alla fine farà i suoi 20 gol, un altro giocatore che crescerà tanto è Dybala, sarà uno dei protagonisti. Questi tre argentini sono i più forti.”

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE